Caccia al massone

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

La stampa titola: “Patto fra mafia e Massoneria”.
Con la nominata “Operazione Hiram” (Hiram è una figura leggendaria dell’universo massonico che ricorda l’architetto preposto a supervisionare i lavori di costruzione del Tempio di Re Salomone) che ha portato all’arresto a Palermo di 8 persone per concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione in atti di ufficio, peculato ed accesso abusivo a servizi informatici giudiziari  e che ha visto coinvolti anche alcuni affiliati a logge massoniche,  ancora una volta siamo alla “caccia al massone” (così come durante l’Inquisizione si dava la “caccia alle streghe” e durante il nazismo la “caccia all’ebreo”).
E’ l’ennesima vergogna dei mass-media nostrani che ancora una volta accostano la mafia alla Massoneria con tanto di corollario di empi libelli volti a dimostrare il (palesemente falso) connubio fra le due organizzazioni.
Ora, nella suddetta “Operazione Hiram”, oltre ai suddetti affiliati, sono stati coinvolti imprenditori, una poliziotta, medici e persino un gesuita.
A questo punto, ragionando come ha fatto la grande stampa nostrana si dovrebbe dedurre che c’è un patto non solo fra mafia e Massoneria, ma anche fra mafia e tutti gli imprenditori italiani, fra mafia e Polizia di Stato, fra mafia e Ordine dei Medici, fra mafia e l’ordine dei Gesuiti.
Dette semplificazioni, sono pericolosissime. E stupisce che non ci si renda conto di ciò.
O forse qualcuno se ne rende conto anche troppo ed è tenuto ad infangare i massoni additandoli come mafiosi ?
O forse qualcuno è così ignorante da non sapere nemmeno che cosa sia la Massoneria, ovvero una grande organizzazione umanitaria e democratica che nel corso della Storia ha contribuito a rafforzare gli Stati liberali (si pensi all’istituzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, grande ideale massonico, ma anche alla battaglia per la scuola pubblica laica ed alle numerose battaglie di diritto civile) e della quale hanno fatto parte quasi tutti i Presidenti degli Stati Uniti d’America che è la più grande democrazia d’Occidente, oltre che numerosi letterati (Carducci, D’Annunzio…), artisti (Totò, Louis Amstrong….), intellettuali (Voltaire, Mark Twain…) ?
Fatto sta che bene ha fatto il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Gustavo Raffi a costituirsi parte civile nel processo: definendo i “massoni” coinvolti degli “affiliati a sedicenti logge massoniche” e che nulla hanno a che vedere con il GOI.
Per entrare in Massoneria è d’obbligo presentare il certificato penale che deve essere necessariamente intonso. Questo sarebbe bene ricordarlo ai disinformati.
Altra cosa da dire è che le “mele marce” sono dappertutto. Lo abbiamo visto anche nella Chiesa Cattolica con l'”affaire” dei preti pedofili.
Ma le generalizzazioni, le semplificazioni mediatiche tanto per “far notizia” imbrogliando gli spettatori/lettori e ponendo sulla gogna persone oneste, è uno spettacolo già visto troppe volte in questo Paese ancora evidentemente assai poco democratico e civile.
Un Paese nel quale a volte ci si vergogna, pur tristemente, di essere nati e di vivere.

Luca Bagatin
www.lucabagatin.ilcannocchiale.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...