Flop delle libertà

LA TV della LIberta’

Chiusa la tv della Brambilla

Stop alle trasmissioni dopo appena un anno di vita. L’ex direttore Medail:«Era un successo»

Silvio Berlusconi e Michela Vittoria Brambilla
Silvio Berlusconi e Michela Vittoria Brambilla

ROMA – Fine delle trasmissioni per la Tv della Libertà. La rete di informazione e promozione dei Circoli di Michela Vittoria Brambilla ha chiuso il segnale il 31 luglio, dopo un solo anno di vita. E l’ex direttore Giorgio Medail, alla luce dei dati di ascolto pari a «6-700mila spettatori al giorno», non trattiene il rammarico. «Nel caso della tv della libertà si è trattato di una bellissima esperienza: ricevevamo una quantità enorme di telefonate, c’era un continuo interscambio con la gente. Noi trasmettevamo su Sky ma anche su 40 emittenti private. Qualcosa come 6-700mila ascoltatori al giorno», ha dichiarato Medail in un’intervista a Qn. La televisione aveva cominciato a trasmettere sul satellite l’11 giugno 2007. Da allora è stata in onda 24 ore su 24, con 4 ore di diretta al giorno, sul canale 818 di Sky e sul sito internet http://www.tvdellaliberta.it. Le repliche potevano essere viste anche su 40 televisioni regionali del circuito Odeon. Il 22 maggio Forza Italia aveva rilevato il 100% della Vittoria Media Partners (Vmp), la società editoriale legata ai circoli della libertà. Michela Vittoria Brambilla, sottosegretario al turismo, e l’ ex direttore della Fininvest, Salvatore Sciascia, hanno venduto rispettivamente il 70 e il 30% della Vmp.

«PREOCCUPAZIONE PER I LAVORATORI» – L’ex direttore esprime ora preoccupazione per i lavoratori. «Peccato – continua Medail – stavamo avendo successo, mi spiace per i 13 giornalisti professionisti che lavoravano con me e per i tecnici. Siamo andati in onda per più di un anno. Poi… Più che trasmettere sul satellite, costava molto lo studio (20 persone circa) ed era dispendioso il circuito delle tv private».

«AUGURI ALLA TV DEL PD» – Ora Medail, rivolgendosi a Veltroni e D’Alema, fa loro gli «auguri» per la neonata Tv del Partito democratico e non lesina un consiglio: «Fate una tv trasparente, senza preoccuparvi di altro. Il rischio è rimanere imbrigliati in logiche partitocratiche».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...