La paura fa 90: anche l’IDV terrorizzata dal MoVimento Cinque Stelle

Di  ritorno dalla terra di Albione per lavoro, leggendo la posta elettronica arretrata, mi ritrovo fra le decine di email anche la newsletter di Massimo Donadi, parlamentare dell’Italia dei Valori; newsletter alla quale sono iscritto da un bel pò.

Fra i tanti suoi post sempre molto intelligenti e condivisibili, me ne ritrovo uno dal titolo aspro e livoroso contro Beppe Grillo.

Quasi non ci credevo, leggo dunque per intero l’articolo ed in realtà alla fine Donadi cerca quasi di tentare un avvicinamento col MoVimento Cinque Stelle dichiarando di volersi fare portavoce fra Grillo e Bersani. Peccato però che il titolo risulta offensivo e non veritiero, peccato che della metà dell’articolo lascia intendere ancora una volta che il MoVimento possa risultare dannoso per tutti, esplicando una serie di ovvietà poco lungimiranti e con un’acredine fuori dal comune.

Peccato che, come Donadi sa benissimo, il grosso dei lettori si limita a  leggere il titolo e pochi brani allinizio e per questo le frasi finali hanno quasi il sapore di una excusatio non petita per porre rimedio al violento attacco posto a quasi tutto articolo, che aveva dunque ben altro significato.

Una vera caduta di stile da parte una forza come l’IDV che in questi anni ha catalizzato il consenso della protesta della gente perbene, delle persone moderate che credevano veramente alla sua azione politica come alternativa sia alla inconsistenza del PD che all’arroganza dei neofascisti al governo. Peccato che poi una, due, tre voci su quel partito diventano una foglia che si muove anche senza vento e che alcuni siti ne riportano le mirabili gesta (tipo http://www.iltribuno.com/ ) dei suoi dirigenti. Saranno pure siti fatti da berlusconiani o avvelenati ex, ma alcune delle cose scritte sono verità incontrovertibili riportate dalla stampa nazionale e mai smentite dall’IDV.

La verità è che il MoVimento Cinque Stelle inizia a far paura a molti, PD, IDV e Comunisti in primis (questi ultimi che contavano di tornare di nuovo ad avere consenso elettorale, mentre i primi due si preoccupano di non perderne) . Non si contano difatti i segnali di nervosismo: sgarbi ovunque, inviti non fatti, interviste livorose, tentativi di insabbiamento, gesta eclatanti come quelle di Fassino ed altri alle varie feste, che denotano un nervosismo crescente, percependo questi signori, lo tsunami che sta per arrivare.

L’attacco di Donadi potrebbe segnare difatto la rottura della collaborazione non scritta fra il MoVimento di Grillo e l’IDV che ha portato ad esempio l’elezione di De Magistris al parlamento europeo. Il partito di Donadi sa che una grossa parte dei voti che hanno avuto erano voti in prestito in realtà appartenenti a Beppe Grillo, spiace dunque che Donadi si lanci in accuse del tipo: “Poco conta che Grillo dica cose giuste e denunci nefandezze… Berlusconi benedirebbe Grillo come il suo più fedele alleato. Più di Bossi. Purtroppo le mie non sono folli elucubrazioni, ma considerazioni concrete, basate sui flussi elettorali e sui numeri.” e vediamoli dunque questi “flussi elettorali” eccoli caro Donadi, questi sono i nostri numeri: http://www.lombardia5stelle.org/component/poll/15-prima-di-votare-movimento-5-stelle-cosa-hai-votato-.html questo il vero motivo del livore nell’articolo e non già: ” Noi siamo disponibili a fare da pontieri per l’estensione dell’ alleanza, perché la riteniamo una carta vincente. Crediamo anche che Grillo debba assumersi la responsabilità di guidare il suo movimento all’interno di una coalizione per costruire un’Italia migliore.”

Per dirla alla Donadi dunque, se ‘non è vero che destra e sinistra sono uguali’ (e ci potrebbe stare) perchè a Torino Fassino ed i suoi, unitamente all’indagato per mafia Schifani ci hanno dato dei fascisti e fatti picchiare? perchè D’alema inciucia da 15 anni con Berlusconi?, perchè Veltroni l’ha resuscitato? perchè voi a Salerno avete appoggiato un sindaco De Luca, pluriindagato e condannato che voleva incontrare al buio Marco Travaglio? perchè il PD si fa promotore di un gruppo a favore della privatizzazione dell’acqua pubblica? perchè il PD ha rifiutato l’iscrizione e la corsa di Grillo a suo segretario? ecco Donadi questi sono alcuni dei motivi (ma se vuole gliene do altri mille) per i quali, se è pur vero che non siamo tutti uguali, non siamo nemmeno tutti ciechi alle differenze fra alcuni. Noi le nostre responsabilità ce le assumeremo…eccome!

Pasquale Caterisano

via: Facebook | La paura fa 90: anche lIDV terrorizzata dal MoVimento Cinque Stelle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...