Il sottile lavoro di debunking svolto dalla finta trasmissione di divulgazione scientifica “Voyager”

Il triste tentativo di Voyager nella puntata del 23 gennaio 2012, di operare del debunking sulle scoperte di Riccardo Magnani a Teglio, ha del penoso. Si è addirittura trascesi completamente nel ridicolo volendogli dare un interpretazione cattolica oltranzista e dogmatica quand’invece la scoperta dei segreti del planisfero di Teglio ha esattamente valore contrario, ovvero di verità scientifica.

Un vero schifo.

Questa trasmissione è sempre peggio, completamente assoldata e genuflessa al volere del vaticano per screditare le vere scoperte scientifiche che potrebbero minarne alle basi la poca credibilità rimasta e per gettare il solito fumo negli occhi a mo di velo della Verità Vera ed assoluta.

La solita opera di discredito e di copertura della verità che la chiesa opera da mille anni sul mondo intero per mantenere il loro potere di controllo sulle menti del popolo al quale nega da sempre le verità ed il progresso.

Santa inquisizione prima, Opus Dei oggi, fanno lo stesso sporco lavoro. Purtroppo per costoro la scienza vince ed il progresso non si fermerà.

Tutte le verità nascoste per mille anni saranno preso svelate.

Avete fatto il vostro tempo.

Rassegnatevi.

38 pensieri su “Il sottile lavoro di debunking svolto dalla finta trasmissione di divulgazione scientifica “Voyager””

  1. Gentile Pasquale, sono Diego Baratono coautore insieme a Claudio Piani del testo “I segreti delle antiche carte geografiche. Simbologie mariane e cartografie per il Nuovo Mondo” di cui si parlava nella trasmissione “Voyager” di Lunedì scorso. Mi permetto di replicare alle tue considerazioni in merito, dal momento che sono direttamente coinvolto nel “discorso”. Mi sembra un po’ eccessivo innanzi tutto coinvolgere addirittura il Vaticano in questa circostanza. Potrà anche non crederci ma nel caso in questione la Santa Sede non c’entra ma neanche di striscio. Secondo poi parliamo proprio di Scienza, quella vera, quella con la “S” maiuscola, e non di operazioni commerciali “tanto per esserci”. Mi permetto di osservare, ed è cosa ben nota a tutti, credo, che in un milieu come l’archeologia forse da sempre sono le opinioni a determinare “i fatti”, ed i fatti si scartano o si assumono per convenienza, quindi “ufficialmente” dipende dall’opinione di chi “comanda” al momento a “stabilire” ciò che è vero e ciò che non lo è… non so se mi spiego. Detto questo, devo aggiungere che quanto abbiamo “scoperto” e pubblicato Claudio ed io, si fonda esclusivamente su documenti reali, certi, scientifici per rimanere in tema, consultabili da chiunque ed alla luce del Sole. In questo senso Teglio, che sembra essere il centro del Mondo, ma in effetti non lo è affatto, è certamente importante nel contesto della nostra ricerca, ma non è di certo determinante. Si è scoperto molto di più: basta leggere il libro. Detto anche questo, aggiungo ancora e concludo, che se “scientificamente” si perviene a dei risultati incontrovertibili, ma in qualche modo “scomodi” (in questo caso per lei probabilmente, che ha un certo tipo di convinzione, un domani per qualcun’altro che ha un’idea completamente diversa), si ha “l’obbligo” a costo di risultare fastidiosi per qualcuno, di dire la verità, parresiasticamente, ad oltranza e se questa verità avvicina la religione perché storicamente questo è avvenuto, non vedo perché si debba tacerlo per una qualche forma di vergogna. E’ questo che non sarebbe scientifico e scandalosamente asservito all’opinione e non ai fatti. Cordiali saluti, a presto, Diego Baratono.

    Mi piace

  2. Ma dove sta scritto che Voyager è una trasmissione scientifica, ma chiè Piero Angela? Che bei tempi quelli di Stargate! Marco

    Mi piace

  3. I risultati incontrovertibili e scomodi sono quelli di Riccardo Magnani non la vostra puerile roba da catechismo d’antan, abbia pazienza.

    Dare del risultato scientifico ad una cosa che porta alla religione è un ossimoro in se, da quando in qua la madonna ha rilevanza scientifica? ah si, forse nel medioevo! ai tempi della santa inquisizione e caccia alle streghe.

    Il vostro approccio in se, a mio modo di vedere, non ha nulla di “scientifico ma molto di dogmatico.

    Quei tempi sono finiti. preparatevi, la verità è li fuori.

    Mi piace

  4. Prepararsi? Come no! io me la faccio sotto tutti i giorni!!! e non sto scherzando. Chi ha più paura è proprio chi non ha niente da perdere, tranne i miei fumetti e la mia gattina ( a quattro zampe, ovvio! ). Se ve la vuoi prendere con la Chiesa, va benissimo, e se lo fatte con la stessa forza d’animo che animava Giuseppe quando difendeva la repubblica Romana, ancor meglio. ( Giuseppe è il mio Idolo! ). Ma a che serve? Alla fine Giuseppe era praticamente un prigioniero politico a Caprera, mentre gente come Bixio ( l’unico vero responsabile di Brento ) era un ufficiale dei piemontesi. Un momento, questo non centra niente!!! il problema è che state attaccando Voiager attraverso gli studi di Piani & Baratono. Se c’è l’avete con loro, va bene, ma che c’entra voyager per un trenta secondi scarsi… bò! Dopotutto, vabbè, se sa e sennò Giacobbo come faceva a diventare vicedirettore de Rai2, ( un mistero meno misterioso degli altri e Crozza lo sa! ) se non c’aveva grossi appoggi alle sue spalle, eh! Lo ripeto era molto più bello hai tempi de Stargate, linea de confine, misteri veri, e se poi erano falsi ( ma io non ci credo! ) come il fantasma fotografato davanti la tomba all’interno della terza piramide de Giza, e arivabbè. Vogliamo dimenticare i bei servizi di Luca Manchiarucci ( spero d’aver scritto bene il nome ) in giro per la nostra Bell’Italia?? Tanto poi sarebbe pure venuta la bella Elisa Fascio ( Miaioooo!!! Sto ancora male a ricordarla ). Quelle sì, che erano belle trasmissioni, oggi, bà, oggi sono solo un pallido riflesso [spento] delle bellezze che ci prominava TeleMontecarlo. E amò aspettiamo er 21 de dicembre, sic. sic. Ma perchè l’uomo dev’essere così str… da rovinà casa sua… Marco Pugacioff

    Mi piace

  5. Gentile Pasquale, capisco che ci sia dell’astio tra lei e la Chiesa. Quel che non capisco è che cosa intenda lei per Scienza. Che Magnani abbia scoperto qualcosa lo dice lei, anche perché se è vero questo è ancor più vero che io ho scoperto che lei è un extraterrestre in incognito e ne ho le prove che lei ci creda o meno … tra l’altro è lei che scrive questo?: ” Gli Italiani, il solito popolo cialtrone , buono come sempre a criticare e poi a correre sul carro del benefattore di turno; un popolo sempre disposto a scendere a compromessi ad personam, ma che “si indigna” con il “potere precostituito” dal fantomatico complotto di turno, meglio se pluto-demo-catto-giudaico-massonico.
    Un popolo di mediocri, di piccoli cabotaggi, di pochi spiccioli. La colpa è sempre degli altri, magari di quelli che “fanno”. Sempre pronti a giustificare con teorie ciarlatane le imprese del proprio eroe popolare caduto in basse fortune da clown circense, mentre si difendono i propri privilegi corporativi, le pensioni baby, l’assistenzialismo ecc.
    Gli italiani sono così, inutile sperare.” Gentile Pasquale, mi sento di poter dire che la Scienza e la coerenza sono ben altra cosa rispetto alle opinioni per quanto autorevoli queste possano essere …
    A presto, Diego Baratono
    P.S.: vedo comunque che anche lei, Pasquale, ha capito che nel Medioevo la pensavano “esattamente”, ripeto, ESATTAMENTE come dice lei, ossia “in maniera dogmatica” … ERGO, MI SA CHE ABBIAMO RAGIONE ED ABBIAMO SVELATO VERAMENTE QUALCHE COSA DI OSCURO …

    Mi piace

  6. vorrei ricordare agli “Scienziati” con la s maiuscola un paio di nomi: Leonardo da Vinci, Galileo Galilei, Giordano Bruno…e qualche altro sparso per il mondo che è stato esiliato, che si è dovuto rimangiare le sue stesse teorie ( e che poi si sono dimostrate giuste), oppure è stato bruciato vivo… Ora dico: signori scienziati, la volete finire con questa storia del…”alla luce delle attuali conoscenze…”. Ma non avete imparato niente? Ma l’atomo non era indivisibile fino a qualche anno fa? Elettroni, protoni, neutroni, neutrini, stringhe…bosoni… MA PER FAVORE!!!!

    Mi piace

  7. Caro Baratono, lei ed io sappiamo bene fin troppo bene due cose:
    1. la datazione in calce a quel planisfero, 1459, è una mia scoperta!
    2. quella sala contiene una infinità tale di testimonianze culturali che lei, Piani e Cuoghi manco avete una minima idea cosa siano.
    Quindi, quantomeno per onestà intellettuale, e amor di ricerca, dovreste avere il pudore di esser più cauti in merito alla vicenda.
    Anzi, proprio in virtù del fatto che non ne abbiate compresa la sua complessiva valenza, dovreste fare un atto di umiltà e provare ad ascoltare anzichè cercar vana gloria, supposto che questo sia quanto andate cercando, e non piuttosto un puerile tentativo di insabbiamento.
    Riguardo l’omologazione tra la cornice del planisfero e il manto della madonna della misericordia, è certamente vero, ma un uomo di studio come lei ben potrà comprendere quale sia la matrice dei due soggetti, e di conseguenza quale sia stato l’intento attraverso il quale ricondurre ad un omaggio alla marianità quella cornice che altro non è se non una forma geometrica naturale che deiva dalla quadratura dell’angolo curvilineo.
    Anche un bambino di due anni lo comprendere, se solo provasse a fare un globo con le due mani e , mantenendo giunti i pollici, provasse ad aprirle in piano.
    Vespucci era un traditore del mondo neoplatonico fiorentino, e sotto lo pseudonimo di Cristoforo Colombo (traghettatore di Cristo, letteralmente) si celava proprio il navigatore fiorentino aggiunto dal Ghirlandaio proprio nel dipinto della madonna della misericordia.
    In tale veste, Leonardo l’ha pure ritratto all’interno dell’Ultima Cena.
    Non comprendere la valenza di quella sala, e di tutto ciò in essa contenuta, è un atto di tale bassezza che al posto suo, se è solo ignoranza che la muove, mi andrei a nascondere bene bene.
    Se fosse invece altro a muoverla, beh… si rassegni.
    Cordialmente

    Riccardo

    Mi piace

  8. Gentile Riccardo ( chiamarla con il solo cognome mi sa un po’ troppo di appello scolastico …), non metto in dubbio nulla di quello che dice e di quello che ritiene d’aver scoperto. Io non sono assolutamente in grado di giudicare ed anche se lo fossi non m’azzarderei nemmeno a farlo. Secondo me quel che conta è sempre ed in ogni caso “cercare di capire”. Questo è importante. Le convinzioni personali vanno rispettate, anche perché da un punto di vista della scientificità, non me ne voglia Roberto De Leo, è assolutamente irragionevole non permettere che certe osservazioni, corrette o meno che siano, possano essere valutate in tempi e modi differenti, da studiosi di diversa estrazione e diversa formazione. Si perderebbero (come da sempre è successo) possibilità sconosciute: da un errore può nascere la soluzione più importante … Quest’errore di ragionamento, ossia la tua teoria è meno bella della mia, io so tu no, io urlo più forte e quindi ho ragione, io pago di più e quindi sono dappertutto (televisione, riviste, giornali etc etc. per intenderci) con le mie teorie e tu no, si fa comunemente. Diceva quello “ogni scarrafone è bello a’ mamma sua”. Partendo da questo principio è bene evitare l’autoesaltazione, sempre controproducente, credo. Ripeto che Teglio è sì importante, ma non è, ripeto non è il centro del Mondo. Ci sono altre cose ben più importanti nell’economia della ricerca di cui ci occupiamo, vero Riccardo? Allora, se mi permette di ragionare ancora con lei, le dirò che alcune sue osservazioni in merito alla “Sala della Creazione” di palazzo Besta possono essere anche corrette, lei ha le sue idee, ma se anche a me è consentito parlare e scrivere, ho il diritto sacrosanto di poter dire anche la mia di idea, sbagliata o meno che lei la possa giudicare. La Sala della Creazione di palazzo Besta, non è di sua proprietà. E’ libera ed accessibile a tutti, quindi… Lei, purtroppo aggiungo io, non ha la Scienza infusa esattamente come me e come altri ricercatori. Portare avanti le proprie idee significa anche accettare che qualcuno le critichi: questa è Scienza con la “S” maiuscola ( mi scusi ancora Roberto). Sia ben chiaro inoltre che non voglio insegnare niente a nessuno. Non è mio interesse e non ne sono capace. Voglio soltanto difendere a spada tratta il risultato intellettuale onesto sicuramente, checché se ne dica, ancorché sbagliato secondo lei, cui si è pervenuti. Sarà il Tempo a giudicare da gran signore qual è. In merito all’argomento “Mantello”, mi permetto di rettificare quanto da lei affermato circa la “quadratura dell’angolo curvilineo”. Il mappamondo palliografico ( uso questo termine coniato dal sottoscritto giacché entrato nella terminologia degli studiosi) affrescato è inserito in una cornice “policircolare” esattamente come altre carte dello stesso genere considerate erroneamente “cordiformi”. Tecnicamente, geometricamente quindi per disegnare quella cornice bisogna armarsi di santa pazienza ed utilizzare un compasso … non è sufficiente congiungere le mani, mi creda … scusi se le chiedo un “auto da fé” ma sa com’è … l’argomento … Detto questo, la mia ignoranza, m’impone di chiederle scusa Riccardo laddove trova che la nostra di teoria le possa far paura, nel senso che non vedo perché si debba aggredire in maniera tanto veemente qualcuno che la pensa in maniera diversa da lei se non è all’altezza di passare al vaglio dei suoi giudizi: ci lasci crogiolare al Claudio ed al sottoscritto nella nostra “beata ignoranza” (ah il buon San Bernardo di Clairvaux … essì, altri tempi, per fortuna aggiungo …), non riesco proprio a capire (sono ignorante ha ragione) che cosa la/vi disturba così tanto. Non pensi, tra le altre cose, che vada a nascondermi “bene bene”. Sono ormai quasi trentanni, sì esatto trentanni che faccio ricerca e che le mie idee e/o scoperte “girano” copiate in un modo o nell’altro, sicché … piuttosto a muovermi, come lei dice, a “spingermi” dico io, a spingermi a continuare, costantemente, pervicacemente, ostinatamente nelle mie ricerche è la triste mediocrità intellettuale che circola in questi periodi. Per quanto concerne invece la rassegnazione, gentile Riccardo, beh!, mi sa che seguirò il suo consiglio non appena lo farà anche lei … Saluti, a presto, Diego.

    Mi piace

  9. “Che Magnani abbia scoperto qualcosa lo dice lei, anche perché se è vero questo è ancor più vero che io ho scoperto che lei è un extraterrestre in incognito e ne ho le prove che lei ci creda o meno …”
    Caro Baratono, l’inizio mi sembra promettente… tirare il sasso e ritirar la mano.
    Riguardo la datazione, 1459, motivo di questa iniziativa di Caterisano, nessun cenno?!
    Eppure, quando si va in pubblico, si denuncia l’autore di una scoperta, non si lascia intendere sia propria…
    Riguardo Bernardo… lei sa bene quanto sia presente a Teglio, vero?!?!
    La vostra teoria non mi fa paura, caro Baratono… mi fa paura l’uso strumentale che ne fate, mi fa paura l’uso che ne fa il Cicap e Cuoghi, che certo ben conoscerà.
    Teglio di mia spettanza?! Mai nessuna accusa fu più infondata, in quanto Teglio è patrimonio dell’umanità intera.
    Lì c’è musica (se la sogna un ricercatore bizzarro come lei e il suo collega Piani), lì c’è ghematria, astronomia (e non alludo solo ai due zodiaci, che puerilmente Cuoghi ha catalogato successivi al 1516 solo per la presenza della chioma di Berenice, dimenticando che già Callimaco ne parlava al tempo dei neoplatonici), ma alludo alla lunetta della creazione.
    Ci sono ben due ritratti di Leonardo da Vinci (questo sconosciuto, eh?!).
    Ma non starò certo a perder tempo oltremodo con lei… e se non fosse per l’intervento di Caterisano, mi sarei limitato alla diffida indirizzata a Giacobbo direttamente.
    Ecco, quella sì, mi riserverò di inoltrarla anche a voi, laddove doveste inavvertitamente azzardarvi ad assumervi l’imputazione di quella data, senza citare il lavoro altrui (pratica a voi consueta, poichè altrettanto faceste con Marino, senza dedicargli nemmeno un banalissimo ringraziamento in nome della conoscenza).
    Quel palazzo E’ il centro del mondo, e questo è quanto fa così paura ai dogmatici, siano essi di estrazione religiosa o “scientifica”.
    Ma lei, Piani e Cuoghi, state tranquilli… non sarete certo voi a turbare i miei sonni…

    Cordialmente

    Riccardo

    Mi piace

  10. Gentile Riccardo, non voglio certo turbare i sonni a nessuno anzi … ma vedo con sommo dispiacere che il sonno dell’intelligenza ha ghermito più di una persona. Preciso che ben lontanamente ho mai detto né io né Claudio che ci sia una data scoperta da noi né in pubblico né in privato e neppure per iscritto. Questa precisazione la faccio non tanto perché ho timore di qualche sua diffida, ma semplicemente per il fatto che questa è la verità: la data non rientra nel contesto della nostra ricerca pertanto … Secondo poi di Marino non ci interessano le ricerche dal momento che siamo ben lontani e dalle “sue” informazioni e dalle “sue” conclusioni: con tutta evidenza. Si precisa inoltre che la “Teoria del Mantello” è esclusivamente mia e come tale anch’io mi riservo di difenderla da chiunque voglia appropriarsene indebidamente, quindi niente Marino. La documentazione su Vespucci, Colombo e quanti altri è di pubblico dominio e non esclusività né di Marino né Sua. Su Waldseemuller, alcune conclusioni sono di Claudio e mie e di nessun altro. Su Teglio la scoperta della matrice vopeliana è esclusiva di Claudio e di nessun altro. Per dirla tutta, aggiungo che la scoperta di Palazzo Besta di Teglio si deve, anche qui mi sembra che la memoria sia convenientemente corta, anzi cortissima, imputare al buon Fazzuoli ed a nessun altro, altroché Marino. Dobbiamo citare Marino ogni volta che diciamo o scriviamo “Colombo” (si veda Marino in tutti i suoi scritti) da qualche parte? Dobbiamo citare lei ogni volta che parliamo di Teglio (si veda Magnani in tutti i suoi scritti)? Capisco, anzi per la mia ignoranza dovrei dire “non capisco”, che teglio sia il “vero” centro del Mondo (??? W la “scenza”). Ora, mi domando e le domando: ma di cosa stiamo parlando? Teglio è sì importante, ma per ben altri motivi sfuggiti a tutti, anche a Marino (si veda Colombo in tutti i suoi scritti). Di cosa dunque stiamo parlando? Di ghematria, di musica, di astronomia, di alchimia, di Bernardo? Bene, Riccardo lo faccia, ecchì glielo impedisce … basta essere convinti di quello che si dice anche senza prove e poi va bene tutto, c’è o non c’è libertà d’espressione? Noi parliamo di ben altro e certamente nel nostro libro non, dico non citiamo e non citeremo mai né la/le sua/sue scoperta né quella/quelle di Marino (si vedano tutti i suoi scritti) semplicemente perché non parliamo di questo: siamo obbligati a farlo? Credo proprio di no. Al limite parleremmo di lei se avessimo qualche cosa da dire in merito alla scoperta di date nel palazzo Besta di Teglio (si veda Magnani in tutti i suoi scritti). Ripeto che ci arrabattiamo intorno ad altre questioni Claudio ed io, molto meno auliche che le sue e di Marino (si vedano tutti i suoi scritti). Vedo con sommo dispiacere che per lei dialogare con me vuol dire perdere tempo. Il dialogo serve per crescere anche se lo si fa con persone ignoranti come me. La saggezza egizia raccomandava, infatti, di: “Non inorgoglirti per quello che sai e non fondare la tua sicurezza sulla tua istruzione. Accetta i consigli dell’ignorante come del sapiente. Nessuno giunge all’apice della propria arte, nessun artista attinge alla perfezione. Un saggio proposito è più raro di una pietra preziosa, ma si può imparare anche dai servi costretti alla mola.”. Certamente conoscerà il famoso consiglio … ma non è proprio lei che dice di non accettare il dogmatismo? Qualcuno più sopra parlava di “ossimoro” …
    Saluti caro Magnani, a presto, Baratono.
    P.S.: preciso che alla fine della faccenda siamo dalla stessa parte che lei ci creda o meno …

    Mi piace

  11. Dice? Mah…
    Un consiglio… sovrapponga Voppel a teglio, e guardi bene cosa caratterizza quella scritta sottostante.
    Poi si renderà conto da solo che quanto vanta (e che rimarca) è una cronologia che fa acqua a secchi.
    Riguardo la data, ripeto, se non era per l’attenzione posta da Caterisano a quanto passato da Voyager, difficilmente le avrei accordato tanta benevolenza.
    Riguardo Marino, lo faccio perchè lei ben sa quale sia stato l’atteggiamento di Piani.
    Non scomodi gli egizi, non le conviene. Ci son cose in quella sala che avrebbero dovuto allertarla oltremodo, ma la sua unica preoccupazione è volta a imputare a Voppel la matrice di quel lavoro, al velo della Madonna della Misericordia del Ghirlandaio la matrice di quella cornice (presente anche a Cortona, peraltro) e null’altro.
    Ripeto, non è un atto di vanità, il mio, ma un atto d’amore per la conoscenza, quella conoscenza lassù conservata, perchè troppo spesso violentata e traslitterata.
    E per questo, io e lei non potremo mai esser dalla stessa parte… questione d’amore!!

    Saluti cari

    Riccardo

    P.S.
    (c’è un bellissimo ritratto di Akenathon in quella sala… lei che ama gli egizi).

    Mi piace

  12. Gentile Magnani, a che gioco sta giocando? Mi permetta una considerazione ed una domanda. La considerazione: mi sa che lei in quella sala ci veda un po’ troppe cose, manca solo lo sbarco sulla Luna eppoi ci ha scoperto l’universo lì dentro … Secondo poi, perché secondo lei non devo scomodare gli Egizi? E’ materia sottoposta a suo copyright pure quella? Devo chiederle il permesso anche in questo caso? Se sì mi faccia sapere … dal momento che pratico da ben prima di lei, non foss’altro che per età anagrafica …
    Mi scusi ancora Magnani, ma se a me lei contesta il preoccuparmi di voler soltanto parlare dell’attribuzione al Vopell e della “Teoria del Mantello”, che dire della sua infinita preoccupazione di voler a tutti i costi far credere che esistano “soltanto” le cose che ci vede lei? Mi pare che il suo atteggiamento sia molto più “dogmatico” ed intransigente di quanto vuole far credere a tutti … Quanto è successo tra Marino e Piani saranno cavolacci loro, ormai è una faccenda conclusa da tempo, eppoi mi scusi ma lei c’era, conosce quanto è accaduto veramente o ne conosce solo una parte? Conosce solo quello che fa comodo a lei? E’ fare Scienza attaccare la persona, o non è piuttosto l’atteggiamento di chi non “può dire” nient’altro perché non ha “nient’altro da dire”? Tirare in ballo la rama e la fava, dire tutto ed il suo contrario secondo me è il puerile tentativo di confondere le idee a chi cerca di capire, e si sa che dove c’è confusione c’è la possibilità che qualche furbo faccia strada sulle altrui spalle … e questa è Storia … Riguardo alla “sua” data continua a minacciare … ma a che pro dal momento che non ci è mai interessato nulla in merito e non abbiamo mai detto o scritto nulla al riguardo della “sua” datazione? La “sua” idea di datazione non ci interessava, non ci interessa e con ogni probabilità non ci interesserà mai: come glielo devo scrivere? Pensavo fosse chiaro dal momento che scrivo in italiano (mi rendo conto della mia limitatezza, non sono al suo livello, ma comunque sono comprensibile) ed il suo limen intellettuale è di gran lunga moooolto più alto delle banalità che scrivo, ergo dovrebbe ben intendere … In ogni caso mi istruisca lei ed io da buon discepolo mi adeguerò, faccia sapere, saluti, a presto, Baratono.

    Mi piace

  13. “Gentile Riccardo ( chiamarla con il solo cognome mi sa un po’ troppo di appello scolastico …), non metto in dubbio nulla di quello che dice e di quello che ritiene d’aver scoperto. Io non sono assolutamente in grado di giudicare ed anche se lo fossi non m’azzarderei nemmeno a farlo.”
    “E’ fare Scienza attaccare la persona, o non è piuttosto l’atteggiamento di chi non “può dire” nient’altro perché non ha “nient’altro da dire”?”
    Scriverà in italiano, certo, ma si contraddice in termini, e non poco…
    Quella sala è pregna di neoplatonismo, Baratono!
    Non considerarla nel suo complesso è miopia.
    Quella data è fondamentale, proprio perchè al neoplatonismo rimanda, in particolare di specie alla sua istituzione più grande, ovvero l’accademia neoplatonica fiorentina.
    Ergo, quel planisfero è la matrice e Voppel una vergogosa replica (e i particolari lo confermano)!!
    Ci arriva, lei e Piani, che conosco come conosco Marino, e dunque ne conosco entrambe le parti, seppur entrambi acciecate dal dogmatismo imperante e fuorviante, oppure è troppo lontano dai suoi limitati mezzi?!?!
    Ci arriva al fatto che quella data, che lei improvvidamente dichiara non interessarle, nè ora nè mai, è fondamentale nel fare quella che lei chiama Scienza?!?!
    (termine volgare che dissacra la conoscenza?!?!)
    Lo capisce ora cosa distingue me da lei e la sua combriccola di scapestrati? Glielo riscrivo.
    In un caso si chiama amore per la conoscenza, nell’altro amore per se stessi, laddove più biecamente non si tratti di traslitterazione voluta e criminale.
    Saluti

    Riccardo

    P.S. non mi permetterei mai di avere copyright sull’egittologia, stante i personaggi autorevoli che la animano… ma le consigliavo, proprio in virtù del suo storico praticantato, di non parlarne a tutela della sua credibilità, in quanto ci son cose lassù evidenti e lampanti che, dopo 30 anni di praticantato, non ha avuto la capacità di cogliere!!

    Mi piace

  14. Ho elementi sufficienti per comprendere che Magnani sta al tema e pone quesiti concreti, dando nel contempo giuste risposte, il buon Baratono invece, nel momento in cui viene chiamato in causa su cose specifiche…svicola!
    CVD non si puo spiegare tutto col dogma. ^_^
    Ognuno tragga le proprie conclusioni

    Mi piace

  15. egregi signori, nella mia infinita ignoranza e, sapendo di non sapere, mi pongo una sola domanda: se le cose scoperte dal sig Magnani a Teglio sono di tale non valenza e, non danno una seria svolta alla distruzione di dogmi assurdi che la propaganda nazional-clericale ci ha propinato x anni , come si da il mangime ai polli in batteria, ritenendoli animali stupidi e pronti al macello ( in questo caso intellettivo), PERCHE’ lor signori si affannano tanto e, sprecano lemmi e lemmi x infonderci col il loro suadente ed EDUCATISSIMO loquire la convinzione che tale scoperta sia una (mi scusino la licenza da vecchia sicula) una emerita minchiata?????? Lo vorrei , come diceva il mio amato Totò, “Sà così per sapere”……….
    in attersa porgo Loro i miei saluti
    Elisabetta Pizzano

    Mi piace

  16. Buon Pasquale eqquali sono le cose “specifiche” sulle quali sarei stato interrogato e avrei svicolato? Mi sfuggono, porti pazienza, mi rammenti i quesiti …
    Per la signora Pizzano (scusi l’EDUCAZIONE): francamente ecchissenefrega se la scoperta di Magnani è o meno una minchiata, questo è quanto afferma lei non certo il sottoscritto. Del resto l’intendimento di quanto scrivo in questa discussione piuttosto che essere un attacco al Magnani e alla sua banda di fedelissimi (mi sa che a forza di parlare di libertà di pensiero si arrivi esattamente all’opposto …) sia una difesa alla mia libertà di ricercatore … a forza di condannare un condizionamento mentale deleterio ne impostate un altro altrettanto fuorviante … Non attaccate se non volete avere reazioni. Una guerra, in un modo o nell’altro, lascia perdite e feriti nelle compagini d’entrambe i contendenti anche se uno dei due pensa d’essere superiore …
    P.S.: se avete problemi con la Chiesa, questi sono problemi personali vostri. Mi sembra, inoltre, che abbiate sufficiente capacità critica per scindere la Storia dalla Fantasia, se poi non v’interessa farlo sempre problemi vostri rimangono … fate un po’ voi …
    P.S.II: in nome della vostra tanto declamata libertà: se questo è vero perché non posso pensare alla mia stupidissima maniera??????????

    Mi piace

  17. Baratono, non giochi con la nostra intelligenza, per non offender la sua… sia almeno in questo compiacente.
    Comunque, tanto per illuminarla, parlano perchè ho dimostrato loro l’incongruenza delle sue teorizzazioni evanescenti.
    Cosa che nè lei, nè Piani, nè il vostro portavoce Giacobbo, nè tantomeno il prode Cuoghi, lanciatomi contro dal Cicap da Polidoro in persona e fautore delle vostre strampalate assunzioni, siete in grado di fare.
    Non finga di non capire… altrimenti pensar male divien lecito.

    Mi piace

  18. Anche io ho trent’anni e passa di carriera medico scientifica alle spalle (esclusa l’università) e so cosa vuol dire Scienza! So che tutti coloro che hanno avanzato teorie un po’ fuori da quelle cosiddette “canoniche” (CHISSA’ PERCHè SI DICE COSì” hanno dovuto tribolare più del giusto per far si che le stesse venissero accettate, ma se così non fosse stato staremmo ancora a cauterizzare con la pece…Ma non vi passa per la testa che le scoperte non debbano necessariamente passare o partire o provenire o discendere o essere infuse dalla scienza ufficiale? (ufficiale??? in base a che?) Non mi va di fare elenchi di persone comuni che hanno fatto scoperte epocali, non mi va di fare elenchi di rinomati scienziati, completamente distrutti dal “sistema” perchè in contrasto con lo stesso, non mi va di parlare di Egitto del quale “forse” so qualcosina…non sono una pecora di Riccardo Magnani di cui mi onoro di essere amico, voglio dire solo al Sig Baratono che finchè non mi pestano i piedi credo di avere…”sufficiente capacità critica”; di saper badare ai “problemi personali” miei e che la mia stupidissima maniera di pensare (sono parole sue) vale tanto quanto la sua…o NO?

    Mi piace

  19. Signor BAratono avrei due domande estremamente specifiche per lei
    1) in quale dizionario della lingua italiana ha pescato la parola “parresiasticamente” ?? io non son stato capace di trovarla in nessuno di quelli accreditati , dal contesto evinco che lei intendesse dire “parossisticamente” oppure “ossessivamente” oppure “con intransigenza” [l’avverbio euquivalente mi fa attorcigliare i nervi acustici]
    2) Anche se la DAtazione i459 fosse da leggere come 1495 [ data in cui leonardo poteva essere a teglio ] la data del primo attraverrsmento dello stretto di magellano è quella che è e la costa occidentale del sudamerica [che tra l’altro è punto di fuga della visione prospettica … ] è disegnata con la massima precisione possibile ai mezzi di rilevamento dell’epoca [compatibilmente con le dimensioni del disegno , ovviamente] , mentre nessuno l’aveva ancora veduta e anche le carte emesse un secolo dopo la rappresentavano in modo molto più spreciso a qualcuna addirittura con la curvatura da nordest verso sudovest anzichè al contrario come effettivamente sta
    questi sono fatti metrici che lei può verificare dalle foto , o andando di persona a esaminare la carta
    me li saprebbe spiegare sulla base di voppel e del velo della madonna ???
    mir fehlen die worter …
    claudio cannella

    Mi piace

  20. P.s.
    nell’ipotesi in cui esistesse una copia digitale del suo libro sarei comunque lieto di comprarla , magari ci trovo dentro due o tre cose che non so …
    e se non esistesse mi offro volontario per creatrla e distitribuirla con il sistema NNP …

    Mi piace

  21. Anch’io mi offro disponibile a distribuire una copia del loro libro col sistema Creative Commons o ancor meglio col defunto sistema “megaupload” ^_^

    Riccardo pure tu però devi partecipare col tuo libro, liberiamo l’informazione! rendiamola AGGRATISSE!!!!!!!

    Mi piace

  22. Pascal… la mia bacheca di fb è un libro aperto…
    Io, come dicevo, non lucro sulla conoscenza, ma amo diffonderla, a differenza di chi mi scrive suggerendomi un atteggiamento circoscrittivo ed elitario…

    Mi piace

  23. @klaus: strano che proprio lei/voi non conosciate il termine …
    vabbè, ho capito “après palazzo Besta le deluge…”,
    ecchì mai vi ha impedito di pensare come volete, al limite siete voi che non volete lasciar pensare gli altri come gli pare e piace … a quanto sembra …

    Mi piace

  24. Baratono, si rende ridicolo oltremodo… e continua ad arrampicarsi sui muri, dicendo tutto e il contrario di tutto!!
    Fare Scienza e divulgare Conoscenza, non significa fare “come ci pare e piace”!!
    Quello è l’assunto di Sant’Agostino, secondo il quale avere fede significa avere fiducia nelle cose che si sperano e prova di quelle che non si vedono.
    Sia serio, suvvia… farebbe più bella figura ad ammettere per cosa lavora.
    Ma le voglio venire incontro: facciamo una bella tavola rotonda, dinanzi ad un pubblico qualificato (chessò, quello che vi acclara delle simili baggianate), e poi vediamo quali tesi stanno in piedi e quelle che con clamore si scontrano contro le evidenze documentali, che dice?!?!
    (e la smetta di farmi scrivere da Piani in privato… la cosa vi squalifica a livelli pari alle vostre ridicole assunzioni).
    Oppure, perchè non rispondere a Claudio Cannella in maniera più compiuta, allorchè le evidenzia un dato paradossale quale la circumnavigazione di Magellano del 1520, annientando d’un sol colpo la carta di Waldseemuller, anzichè fare il linguista e deriderlo in una obiezione (peraltro corretta)?!?!
    Amasse la conoscenza, e non ambisse invece alla notorietà con qualunque mezzo (anche se nulla mi toglie dalla testa il fatto che il suo agire non sia dei più disinteressati), prenderebbe nota delle obiezioni oppostele, e ne farebbe tesoro.
    Saluti

    Riccardo

    Mi piace

  25. Ah Magnani, ecchì le fa scrivere da Piani in privato, ma sta delirando? Magari che Piani di sua volontà legga in internet ed avendo il suo indirizzo le scriva? Questo non le viene in mente? No eh!!! Troppo normale… Ma mi faccia il piacere, direbbe qualcuno … Non ho paura di essere ridicolo più di quanta ne abbia lei, innanzi tutto. Eppoi, io, per fortuna, non lavoro per la notorietà sparacchiando idee balzane su fatti inesistenti spacciandoli per vere verità nascoste attutti da chissàquali poteri e cercando di diventare sacerdote di se stessi, ripeto ma mi faccia il piacere, anzi mi renda edotto: chi avrei deriso e quando? Ripeto mi sembra di scrivere in italiano: certo che se non si comprendono le cose elementari che scrivo e ripeto, andiamo bene su tutto il resto. Mi educhi ancora: la circumnavigazione di Magellano del 1520 perché avrebbe cancellato la carta di Waldseemuller in un sol colpo? A presto, Baratono.
    P.S.: le ricordo che io non sono un professionista come lei della ricerca. Io lavoro per la pagnotta altroché per la notorietà: se non conosce o non condivide le idee altrui non parli e soprattutto non attacchi le persone: non ho nemmeno il piacere di conoscerla personalmente. Io come dice la signora Elisabetta con la mia educazione becera non mi permetterei mai di farlo.
    P.S.II: “… non importa se non siete d’accordo con quanto dico. L’importante è che vi rcordiate che sono stato io il primo a dirlo …”

    Mi piace

  26. Gentile Pasquale, gentile klaus, so per certo che il libro in oggetto è disponibile nella libreria Cavour in centro a Lecco: se non fosse presente fatemelo sapere, a presto, Baratono.

    Mi piace

  27. Beh, credo che sostenere che la Madonna ha guidato l’uomo nella scoperta dell’America, stante che nella Bibbia non vi eano indicazioni, credo sia davvero materia che i succitati non si vorranno perdere.
    Baratono… non avevo contezza piena del vostro asserire… mi scuso, lo avessi saputo non avrei nemmeno preso in considerazione di spender energie…

    Mi piace

  28. “Maria mediatrice per eccellenza avrebbe consentito all’uomo rinascimentale di godere della misericordia di Dio e di scoprire attraverso di essa un nuovo mondo, realtà geografica quest’ultima che le sacre scritture non contemplavano: l’America!”.

    Ecco come pensate di fare Scienza, Baratono…

    Mi piace

  29. Magnani … questa, che le piaccia o meno è Storia, se non le piace veda se riesce a cancellare un po’ di libri ( della Chiesa e no) ed un bel po’ di eventi conosciuti (anche se per lei tutti nascondono tutto … a lei forse …) visto che lei ha il potere e la “co -NOscenza” per farlo. Vuole cancellare la Storia perché non le piace? Lo faccia, ecchissenefrega … perché adesso che ci penso bene bene è vero, ha ragione lei, l’America l’ha scoperta Marino insieme a Colombo che viaggiavano insieme a lei con la compagnia della “Schettino Airlines” in business class (sa le manovre che si facevano … e quanti inchini …) e dove Leonardo da Vinci (famoso anche per aver inventato i “Gratta&Vinci”, è banale poiché “Vinci” lo dice la parola stessa: Vinci = Leonardo da Vinci eggià essì è proprio così, sissì … diventata poi famosa società per azioni … di disturbo, dis-turbo perché avevano l’intercooler che spingeva) era il nostromo … ma mi faccia il piacere (famosa battuta di un napoletano). Si prenda meno sul serio, faccia un po’ più ricerca su documenti “veri”, lavori meno di fantasia, abbracci con più umiltà la materia e dica al suo sodale medico che se per lui, parlando di teorie poco “canoniche” pensa alle “canoniche” delle chiese … mamma mia, annamo bene, non vorrei essere tra i suoi “pazienti” che di pazienza devono averne davvero tanta … soprattutto devono avere una salute di ferro viste le mani in cui sono finiti … trent’anni di ricerca scientifica … ma mi faccia il piacere (altra famosa battuta di un napoletano, che non è l’attuale presidente della Repubblica) … Cordiali saluti, Baratono.
    P.S.: è bene parlare soltanto delle cose che si conoscono, si evitano un sacco di brutte figure … Magnani, chi è che doveva nascondersi bene bene … ??? Ma mi faccia il piacere … battuta di un piemontese “bùgia nen” docg ( e se non sa cosa significa poi glielo spiego…).

    Mi piace

  30. Vedo che siete competenti in materia, anzi mi sarei stupito del contrario. E’ proprio vero dunque che è sempre il bue a dare del cornuto all’asino … ah la saggezza popolare …

    Mi piace

  31. Baratono, la smetta… così si rende ridicolo, e non è l’assumere un atteggiamento offensivo che le renderà maggior credito.
    Ha una mail, piena di riferimenti specifici.
    Non le dedicherò altro tempo…

    Mi piace

  32. Atteggiamenti offensivi? Magnani, mi sa che è qualcun’altro ad averli assunti … mi sa, inoltre, che i riferimenti specifici che considera soltanto lei non sono molto considerati dagli studiosi. In ogni caso, come ho già più volte detto, se lei ritiene che le sue siano verità scientifiche assolute ed inconfutabili ebbene, buon per lei e per chi ci crede … alla faccia della Scienza … Mi chiedo soltanto che cosa la infastidisca così tanto di quello che diciamo noi da spingerla a volerci zittire (alla faccia della libertà di pensiero e d’espressione che lei predica così tanto … aggià, ma questo vale solo per lei immagino …) a tutti i costi: cosa la turba così tanto? A presto, Baratono.

    Mi piace

  33. sig “scienziato per la pagnotta” faccia la cortesia di studiarsi l’etimologia delle parole, prima di cercare di ridicolizzare una persona senza conoscerla ed ottenendo così un effetto Boomerang che ridicolizza lei…Per quanto riguarda i miei pazienti e le mie capacità professionali…mi auguro che il “suo”, di medico, sia all’altezza. Peraltro mi riservo di tutelare la mia immagine e la mia professionalità nelle sedi opportune.

    Mi piace

  34. “Maria mediatrice per eccellenza avrebbe consentito all’uomo rinascimentale di godere della misericordia di Dio e di scoprire attraverso di essa un nuovo mondo, realtà geografica quest’ultima che le sacre scritture non contemplavano: l’America!”

    “‎”Magnani … questa, che le piaccia o meno è Storia, se non le piace veda se riesce a cancellare un po’ di libri ( della Chiesa e no) ed un bel po’ di eventi conosciuti (anche se per lei tutti nascondono tutto … a lei forse …) visto che lei ha il potere e la “co -NOscenza” per farlo.”

    Questo mi fa turba, Baratono… Voyager, pagata dal servizio pubblico e condotta dal Vice Direttore di Rai 2 mi preoccupa, gli sforzi a gamba tesa del Cicap mi preoccupano, le sue accuse pesanti coinvolgenti un medico e i suoi pazienti mi preoccupano.

    ‎”La verita’ troverebbe piu’ facilmente posto nel mondo, se coloro che non sono in grado di produrla, non cospirassero di comune accordo per non farla venire alla luce.”
    (A. Schopenhauer)

    Mi piace

  35. Ueilà suscettibili eh! Innanzi tutto non ho mai ridicolizzato nessuno se non per rispondere ad attacchi personali … che non ho ancora capito perché … non mi è consentito difendermi non mi è consentito esporre le mie idee, non mi è consentito replicare, non mi è consentito … Ho capito siete più bravi più forti più intelligenti più tutto … scusate se esisto … Per tutelare la propria immagine non bisognerebbe esporla e non entrare in gioco: voi dite le vostre (pesanti assai nei miei confronti, ma a voi è tutto concesso, eggià) io dico le mie (ma probabilmente a me non è concesso replicare … da quel che leggo: si passa direttamente alle minacce …) … Avete vinto voi …

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...