IL RITORNO DI TREMONTI: ovvero, i primi devastanti effetti delle previsioni Maya per il 2012

TREMORTI E’ TORNATO.

Stamane alla trasmissione di Oscar Giannino a Radio24, c’era come ospite l’ex ministro Treconti, per presentare un suo nuovo libro sullo stato dell’economia e delle finanza mondiale ed i suoi effetti (come se non lo vivessimo già sulla nostra pelle tutti i giorni da ormai tre anni). Ebbene la cosa sconvolgente era che Treconti nel suo libro vuole spiegarci ed insegnarci come si esce da questa crisi (Uscita di sicurezza il titolo del libro), eh si, avete capito bene, proprio lui, ministro dell’economia da ormai 20 anni, l’uomo che ha contribuito   a produrre uno dei periodi più bui della storia, ha la faccia da cu*o di presentarsi come indicatore e suggeritore dell’uscita dalla crisi.

Lo stesso impunito, complice di Silvio nel disastro del paese, si è ben guardato dal trattare temi di politica recente, perchè a suo dire, “la valutazione di ciò che è avvenuto in questi ultimi tempi la darà la storia”, in un certo qual modo autoassolvendosi dalla paternità dei disastri combinati in questi anni insieme alla sua banda di incapaci e gettanto nel contempo tutta la colpa  “alla finanza internazionale” (la solita teoria craxiana del tutti colpevoli, nessun colpevole) entità generica, impalpabile, quando non anche sfuggente e incatalogabile per definizione.

L’autoassoluzione prendeva forme quasi ascetiche e sciamaniche, complice anche la morbidezza del conduttore, che ha solo timidamente trattato alcuni temi, visto anche il palpabile iroso nervosismo dell’intervistato appena si toccavano certi argomenti. L’apoteosi era raggiunta quando atteggiandosi a socialistone d’antan citava la SPD, Hollande, e addirittura Karl Marx, e una sorta di neostatalismo quale indicazione di una via d’uscita dalla crisi, ma la sensazione  era che questo atteggiamento dell’ex ministro amcio dei secessionisti era tenuto giusto per darsi un’aurea di “amico del popolo” posto quasi ad una neo sinistra progressista e proteso verso i veri bisogni della gente (“il popolo comprende prima dei politici certe situazioni”)… e sticazzi aggiungo io!

In trasmissione nessuna telefonata scomoda, nessuna domanda seria, ma solo il presentare grandi teorie macroeconomiche che avevano il solo fine di dare una ripulita al Tremorti colpevole di disastri, pronto per una nuova verginità per il lancio di chissà quale area o gruppo o partito politico in vista delle elezioni politiche 2013. Un vero peccato che Oscar Giannino si sia così genuflesso davanti ad uno dei massimi colpevoli del disastro odierno del paese. Come spesso gli capita, il buon Oscar è solito abbaiare forte da lontano. Forte con i deboli, debole con i forti. Oscar deciditi pure tu da che parte stare!

Pasquale Caterisano

Un pensiero su “IL RITORNO DI TREMONTI: ovvero, i primi devastanti effetti delle previsioni Maya per il 2012”

  1. Se Oscar Giannino decidesse di stare dalla parte dei giusti non parteciperebbe più ad alcuna trasmissione televisiva e ovviamente sarebbe additato come uno pseudo intelletuale qualunquista bravo a parole ed incapace nei fatti. Viviamo in una dittatura di fatto e non da adesso. I media rapresentano il terzo potere e se apparentemente sono acquiescenti ai potenti di turno è perchè di fatto complici nella spartizione del bottino che in questi ultimi 20 anni è stato ottimo e abbondante sopratutto per i furbetti del quartierino. Non esiste un controcanto perchè qualora esistesse o sarebbe eliminato oppure acquistato. Io continuo a seguire il blog di beppe grillo ma ……. con distaccato disincanto. Non credo che i grillini possano fare qualcosa di buono perchè anche loro una volta entrati in parlamento, mescolandosi con le numerose mele marce possono solo ammarcirsi e/o essere isolati e/o messi a tacere e/o comperati. Non credo più negli eroi perchè quelli che ci hanno provato hanno riempito parecchi cimiteri anzitempo. E poi………. misero e dannato quel popolo che ha bisogno di eroi. C’è bisogno di altro, peccato che non lo si possa dire in giro; vige la dittatura e perciò il solo pensarlo porterebbe alla condanna del singolo, quale capoespiatorio, per istigazione a delinquere, un ottimo e ben collaudato deterrente che ha sempre funzionato nel corso dei millenni.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...