Italia a 5 Stelle, per un MoVimento moderato.

Amici MoVimentisti moderati,

se il prossimo anno potremo avere la possibilità di inoculare il virus a 5 stelle nel sistema, a che questo ne diffonda dentro di se la virulenza democratica, il portatore sano di questo virus non potrà essere gente arrivista ed estremista, se no saremo punto e daccapo, essi colluderanno come sempre fatto col sistema malato del quale ne sono l’essenza, e pur con l’immeritata bandiera a 5 stelle, distruggeranno i nostri sogni.

Questo è il vero pericolo a mio avviso. Gli arrivisti politicizzati vogliono mantenere lo status quo del sistema e il M5S ne è solo un buon veicolo. Lo dimostra il fatto della tentata autorganizzazione e relativo cambio del non statuto per mettere alla porta Beppe e Casaleggio e portarsi a casa i rimborsi elettorali.

Tocca a noi cittadini moderati, come sempre successo nella storia, a impedire che ciò avvenga.

E’ necessario che i movimentisti onesti e senza secondi fini si accorpino fra di loro in questo intento ideale e si organizzino per il prossimo anno alle eventuali primarie del MoVimento, per contrastare il lor tentativo di impadronimento dei nostri sogni di un’Italia veramente migliore.

Sarà una difesa strenua dell’essenza stessa dell’idea altissima di ciò che Beppe Grillo ha creato e ci ha messo a disposizione, se così non sarà, sarà purtroppo una debacle per tutti e quello che questi infiltrati non hanno fatto quest’anno con la rinunione di Rimini, la faranno legalmente con gli strumenti messi a disposizione da Grillo e dal portale per le votazioni delle primarie online.

Abbiamo gruppi, strumenti e risorse, compattiamoci e rivendichiamo la prevalenza di una posizione di semplici cittadini moderati nel MoVimento 5 stelle.

Non possono vincere sempre e comunque anche al nostro interno gli amici di Ferrero, di Diliberto, di DeMagistris, di Bersani, di Di Pietro.

Come avete visto con le due lettere sul portale che rappresentavano due posizioni e idee differenti, i “mi piace” erano a nostra maggioranza, ma se fosse valso il voto avremmo perso, perchè questi infiltrati sono furbi e conoscono il mestiere, viste le vecchie scuole di partito frequentate.

Non pensate che la storia dell’espulsione di tavolazzi e della sua cricca finisca qua, quelle sono vecchie volpi staliniste ed ora che sono delle belve ferite, vorranno vendicarsi dell’onta subìta, ma il movimento non è degli infiltrati, anzi loro sono solo uno “zerovirgolazero”, il nulla fatto a niente, ma rappresentano comunque un pericolo reale.

C’è una maggioranza silente di cittadini a 5 stelle che pensa e decide con la propria testa. Ecco, a loro ci dobbiamo rivolgere, a che poche furbi non pretendano di rappresentare tutti. Come sempre la mancanza di partecipazione e la relativa forzosa consenguenza del pigrissimo processo di delega in bianco è foriera delle peggiori sventure, nella vita come in politica.

Come avete ben potuto cedere anche in questi giorni, certa stampa di parte è dalla loro, i cosidetti “grillini” fanno paura, i tentativi di diffamazione sono striscianti; il rischio è che si prendano per intero il MoVimento e che ne facciano una filiale di SEL e Rifondazione, del PD o dell’IDV.

Dobbiamo impedirlo.

Tutti insieme uniti e compatti, contro infiltrati e scissionisti, col mandato di evitare che questi distruggano la nostra idea splendida e la possibilitàdi un futuro migliore.

                                                                                                                                                                            Pasquale Caterisano

                                                                                                                                                                             www.italia5stelle.org

 

2 pensieri su “Italia a 5 Stelle, per un MoVimento moderato.”

  1. Ma quale non statuto… o____o’

    Aggiornati, il non statuto e’ pattume da un bel pezzo.

    Ora c’e’ uno statuto depositato davanto ad un notaio, dove il vostro partito (nei fatti) si dota si un capo politico (Grillo), un tesoriere (Grillo), una sede fisica ( a Genova). Ah, le cariche summenzionate sono a vita.

    Trai le conseguenze, se ci riesci.

    Peccato aver visto questo post con parecchi mesi di ritardo.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...