Il Candidato ” Perduto “

Il Candidato ” Perduto “

Questo articolo e’ rivolto a tutti gli attivisti i simpatizzanti e ai semplici curiosi che ringrazio per l’interesse profuso nel leggerlo.

Per le elezioni regionali della lombardia la Provincia di Como doveva esprimere 5 candidati che facessero parte della lista regionale di 80,questi cinque venivano scelti da una sorta di ” primarie ” definite ” regionalie ” che si sono svolte on line sul portale del M5S dove gli iscritti e certificati votavano scegliendo fra una rosa di candidati che si erano presentati per la loro provincia di residenza . Per la provincia di Como questa lista era composta da 7 candidati nell’ordine.

1) Serpico Giovanna

2) Endrizzi Antonio

3) Casagrande Patrizia

                                                       4) Nicotra Angelo. 

Questi 4 tutti appartenenti al Meetup di Como e votati nell’ambito di un’assemblea tenutasi a Como dove sono risultati i piu’ votati dall’assemblea stessa , a onor del vero erano 5 ma uno non e’ stato ammesso in seguito per mancanza dei requisiti richiesti; fra una rosa di 11 candidature.

                                                       5) Patrini Marco Massimiliano

                                                       6) Caterisano Pasquale


                                                       7) Baragiola Elia


Questi 3 invece espressione del gruppo 5Stelle Cantu’ – Erba e proposti quali autocandidature percio’ non partecipanti , volutamente ; all’assemblea di Como.

Per correttezza d’informazione preciso che le autocandidature erano consentite dalle regole e nessun obbligo era dovuto nei riguardi di altri tipi di candidature espresse dai Meetup.

E’ necessario pero’ a questo punto un passo indietro per capire lo svolgimento dei fatti accaduti in seguito.

Nel mese di giugno 2012 nasceva il  5Stelle Cantu’-Erba che si manifestava in un gruppo Facebook e sceglieva in perfetta ottemperanza con il NON STATUTO del M5S, di operare indipendentemente sul territorio senza partecipare al Meetup di Como non volendo riconoscere a quest’ultimo nessuna investitura a carattere di competenza provinciale , non contemplata dal NON STATUTO.
Dal mese di settembre 2012 iniziava la diatriba fra i due gruppi sempre in merito a questo discorso di riconoscimento vero o presunto di questa scelta operata dal gruppo 5stelle Cantu’-Erba.

L’esito delle votazioni on-line sanciva che la lista dei 5 era composta dai 4 di Como , nell’ordine precedentemente citato , piu’ Patrini Marco Massimiliano quale 5 della lista. L’esito della votazione veniva pubblicato al giovedi’ sera , al sabato Patrini ,senza essere stato avvisato dai rappresentanti di lista , che fanno parte del Meetup di Como ; apprendeva leggendo l’atto separato ,ovvero la lista da presentare per la raccolta delle firme, sul Meetup regionale di essere stato escluso d’autorita’.

Alla richiesta di spiegazioni gli veniva risposto che per effetto della legge regionale sull’alternanza dei generi essendo la lista composta da Donna Uomo Donna Uomo , neon poteva entrare un altro uomo.

La soluzione per non perdere un candidato era che la prima della lista accettasse , come e’ stato fatto in altre provincie lombarde , di scendere al terzo posto e mandare un uomo al primo , si sottolinea che alle elezioni regionali non e’ contemplata la figura del ” capolista ” ma sono elettive in base al numero delle preferenze espresse.

Invece la prima della lista non ha voluto optare per questa soluzione rivendicando il suo diritto  a restare ” capolista ” in rispetto agli elettori che gli avevano dato la preferenza.

Nelle settimane successive in periodo di raccolta firme, la lista di Como che veniva presentata era di 4, ci sono stati vari interventi di attivisti di tutta la Lombardia che esortavano a  creare le prerogative per una lista di 5 candidati , vi sono stati anche due interventi della portavoce presidente regionale Silvana Carcano che rivendicava una lista di 80 e non di 79 candidati che avrebbe penalizzato tutto il movimento ; inoltre , considerando che erano già state raccolte firme , a fronte di revisione della lista le altre provincie lombarde si offrivano per partecipare ad una nuova raccolta firme presentando una nuova lista con 5 candidati. 

La prima della lista e tutto il Meetup di Como hanno tergiversato ” menando il can per l’aia” sino alla fine della raccolta firme raggiungendo cosi’ l’obiettivo che si erano prefissati dal principio. 


Mi permetto solo di aggiungere che la parola ” democrazia ” non è un cappello da usare a seconda delle necessità del momento , perciò se era democratico il rispetto dei votanti per la prima lo era anche per il quinto .

Inoltre sottolineo la mancanza di decisione da parte di Silvana Carcano che a mio vedere se veramente interessata ad avere 80 candidati doveva dimostrarsi più perentoria mettersi ” di traverso” , minacciare un ritiro della sua candidatura se non venivano attuate le sue indicazioni ; ma probabilmente visto la scadenza elettorale alle porte non ha avuto il coraggio e di fatto è come se avesse  autodelegittimato la carica da lei ricoperta.

Il ” candidato perduto ” unico rappresentante del M5S in lista per Cantù , seconda città della provincia di Como , vi ringrazia per l’attenzione e lascia a voi le opinioni personali in merito.

Marco Massimiliano Patrini

 

Il Candidato ” Perduto “.

2 pensieri su “Il Candidato ” Perduto “”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...