L’impatto del “Decreto Fare” del governo Letta, sul MoVimento 5 Stelle

Il governo ha approvato il “Decreto Fare”, 80 provvedimenti urgenti per tentare di dare un piccolo impulso al paese.

Diverse di queste istanze erano contenute anche nel programma elettorale del Movimento 5 Stelle. Come ho scritto in un mio articolo ormai tre mesi fa, questi, non precisamente dei dilettanti, avrebbero comunque portato avanti qualche piccola riforma urlata da Grillo, per accontentare l’ opinione pubblica gettare fumo negli occhi all’elettorato e per mettere a tacere definitivamente i grillini, disinnescando completamente la carica innovatrice portata dal Movimento 5 Stelle, che apparirà a questo punto sempre piū come gruppo di sola e semplice protesta. Una nuova Italia dei Valori per intenderci.

Il rischio era evidente e solo chi non capisce di politica pensava ad altro in questo senso. Ribadisco l’errore di non aver costretto il PD a delle vere riforme epocali condivise tramite un accordo per punti con tempi certi, scritto e pubblico. Ci avevano teso la mano e si poteva benissimo perlomeno tentare di trattare visto che ci hanno inseguito per un mese e in cambio hanno ricevuto solo insulti e facile demagogia.

Il Movimento 5 Stelle ormai facilmente disinnescato prima di tutto da se stesso, da Grillo e Casaleggio e poi dagli squali della politica che ovviamente fanno il loro interesse. Non è passata e non passerà mai nessuna istanza in Parlamento portata avanti dai gruppi pentastellati. I parlamentari grillini potranno ora tranquillamente dedicarsi in toto a complottismi vari e scontrini di ogni genere.

Chi pensava, (Grillo compreso) che l’inciucio fra Pd e Pdl, avrebbe portato il Movimento, in nuove elezioni, al 51 per cento, è semplicemente un ingenuo per non dire altro. Di sicuro uno poco avvezzo ai temi della strategia politica dei massimi sistemi.

La casta rinasce dalle ceneri di se stessa come un’araba fenice. Grillo disinnescato, movimento finito, passiamo avanti.

Pasquale Caterisano.

3 pensieri su “L’impatto del “Decreto Fare” del governo Letta, sul MoVimento 5 Stelle”

  1. Ma dare un reddito ai poveri e ai disoccupati dare i soldi alle imprese e a gli esodati aumentare le pensioni minime e disabilita case popolari ai poveri e costruirne altre ma non era meglio 500 miliardi per risparmirae la luce noi vogliamo pane tra un po la luce la staccano!Ma questi non capiscono nulla perdono tempo e semmai investono investono male se non recuerano i poveri e il ceto medio ma come fanno girare l’ingranaggio??TEMPO PERSO!!!
    IMU SI DAI REDDITI PIU ALTI DAI CHI DI REDDITO 40000 EURO AL MESE IN POI ci vuole coraggio fatelo
    per gli over 40 50 fateci andare in pensione prima visto che non c’e lavoro per noi dateci il part time con un reddito minimo per sopravvivere questo serve al popolo e no altre sciokezze

    Mi piace

  2. Su questo non concordo:”Ci avevano teso la mano e si poteva benissimo perlomeno tentare di trattare visto che ci hanno inseguito per un mese e in cambio hanno ricevuto solo insulti e facile demagogia”… Sappiamo benissimo che non si sarebbe stati alla pari, ma tenuti nascosti nello stanzino disattivati.. Meglio fuori che sotto il tavolo del comandante.. In buona fede .. Peccato che abbiano pasticciato alle promarie, sarebbe stato meglio vederti all’ opera piuttosto che “incancrenito” nel tentativo vendicativo di essere parte dell’ ingranaggio distruttore.. Il movimento non è solo grillo.. Puoi, anzi possiamo decidere di continuare a lottare o, come sto purtroppo facendo anche io pensare che la casta o il “sistema” siano indistruttibili e dedicarci ad altro, ma non ècorretto fare contro-populismo per abbattere chi sta facendo con grande grandissima dedizione e contro un golia gigantesco.. Si. Può sbagliare perchè impreparato, ma senza il supporto di chi ti ha spnto fin lì tanto vale..
    Quindi forza ai nostri rappresentanti e basta polmiche di retrovia.. Inutili.. Gli altri non le fanno..

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...