Beppe Grillo, V3DAY “OLTRE” – Oltre la demagogia, il nulla.

Oltre? oltre alle solite sparate demagogiche non c’è stato nulla.

All’evento grillino chiamato “Vaffanculo Day 3 – OLTRE che si è tenuto a Genova il primo di dicembre 2013, non c’è stata nessuna proposta seria, nessuna soluzione, nessuna azione, niente di niente. Solita storia, “fuori dall’euro, no mes, no fiscal compact” ecc. , roba per complottisti e populisti di ogni ordine e grado.

Urla ed improperi, buoni a far sfogare la frustrazione dei cosidetti attivisti; i 40 mila accorsi a prendere freddo per ascoltare un demagogo. La politica è altro e il grosso degli elettori se n’è accorto da parecchio.

Non mi aspettavo nulla di nuovo e difatti non sono andato a Genova, ma un passaggio mi ha fatto particolarmente incazzare, quando Grillo si è annesso per ben due volte il papa come “grillino” ed ha ribadito la natura ecumenica del M5S, attaccando tutto il resto.

Ecco, da Laico, questo mi ha deluso totalmente. Mi sono battuto nel MoVimento 5 stelle, un movimento post-ideologico, per una via laica alla politica, ho raccolto quasi duemila adesioni da solo, per una proposta di legge tendente a sollevare il problema della spesa inutile rappresentata dal concordato stato-chiesa a nome “patti lateranensi” (costo 9 miliardi di euro l’anno) ed è stata totalmente ignorata, in barba alla “proposte dal basso” ed a tutte quelle altre parole vuote di significato con le quali Grillo e Casaleggio imbrogliano gli attivisti. Si fa solo quello che decidono loro due, tutto il resto è falso. Altro che programma condiviso e piattaforma di decisione comune.

Ho spesso criticato, qui sul mio blog, alcune decisioni prese arbitrariamente senza ascoltare la base del M5S, non ho mai avuto problemi a dire la mia, al contrario della massa di yes man che circonda il duo a capo dei 5 stelle, ma stavolta la misura ha superato il segno. Transeat (si fa per dire!)  la politica scellerata, il congelamento di 9 milioni di voti, gli insulti agli elettori, le imposizioni cadute dall’alto, le strizzate d’occhio a lega e casapound, le espulsioni, le smentite, le cadute di stile dei parlamentari, la presa in giro del portale di condivisione libero ed aperto, il complottismo e la cialtroneria diffusa, ecc. ma ora è davvero troppo.

Il papa no! decisamente.

Non mi ritrovo più nelle cose che dice Grillo che ha perso completamente la bussola della lucidità per inseguire il totem utopistico del 51% e del governo monocolore. Non mi appartiene questo modo di vedere le cose ed imporre il proprio pensiero totalizzante sugli altri, ancor meno mi appartiene il concetto di un uomo solo al comando. Caligola fece senatore il suo cavallo, Berlusconi ha reso parlamentari nani e ballerine. Grillo, cialtroni e mediocri di ogni genere, in barba alla meritocrazia ed a solo suo uso e consumo, così da poterli telecomandare a piacimento.

Ho sopportato fin troppo. Esco da questa banda di adulatori del vuoto pneumatico. Addio MoVimento 5 Stelle.

Sei anni buttati al vento. Andiamo Avanti!

4 pensieri su “Beppe Grillo, V3DAY “OLTRE” – Oltre la demagogia, il nulla.”

  1. Ciaoo anch’io ho un blog. Il Crocevia delle Idee. Ho letto con interesse quanto hai scritto e sono sempre lieta quando qualcuno che aveva creduto a Grillo e Casaleggio rinsavisce. Bentornato fra le persone normali Spero di leggerti presto di nuovo

    Mi piace

  2. Ciao pasquale, torna dai piddini, che sei uno di loro già da prima, forse. Una delle cellule temporizzate sul modello al quaeda. D’altra parte per vedere il nulla e 40000 persone, oltre alle urla, forse esiste un’altra verità: tu non c’eri. Ed aspetttavi solo il due dicembre per urlare al ( tuo ) mondo, la tua “convinzione” preconfezionata. Addio è grazie per essertene andato da solo😉

    Mi piace

  3. Ovviamente, come in tutte le sette, chi se ne va e’ come minimo posseduto dal demonio, oppure un traditore, scellerato, maniaco e corrotto. Sei anni insieme vengono cancellati dagli adepti in un battito di ciglia. Gia’ qiesta sarebbe una buona misura del valore di queste persone.

    Io ho votato questo obbrobrio di M5S un paio di volte in passato, perche’ speravo nella realta’ della sua propaganda, sarebbe adire politica diretta e dal basso, fino all’indegno caso della Salsi a Bologna.

    Quando il bel sogno svanisce, la cruda luce della realta ferisce gli occhi: ma abbiamo bisogno della realta’, non di narrazioni post-ideologiche per fanatici che non sanno come affrontare la vita, essendo sprovvisti di forza d’animo e intelligenza.

    Mi fa sempre piacere vedere che e’ possibile capire da soli di essere stati in errore, e buttarsi alle spalle, sebbene con pena, gli investimenti emoivi sbagliati. Anche questo e’ buona misura del valore delle persone.

    Molti dei fanatici grillini che scrivono e ti insultano a prescindere, non possono essere convinti di star sbagliando, perche’ definiscono se stessi mediante la loro appartenenza.

    Probabilmente hanno grande rancore, frustrazione e rabbia da sfogare, e problemi a non finire nella vita reale. Come fai a dirgli che la loro doroga emotiva, seguire Grillo punire il sistema che non gli da quello che deisderano, distruggera’ in minima parte il cattivo e in massima parte il buono della societa’, e con questo anche loro stessi? E’ quasi impossibile da far capire, e da accettare.

    Si sa, i cattivi sono sempre “gli altri”. Noi siamo sempre i “buoni”, vittime incolpevli della situazione. Molto comodo, invero, da pensare.

    Un saluto.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...