Alla finale di MasterChef Italia 2014

image

Giovedì 6 marzo sono stato alla finale di MasterChef Italia 2014 ai Magazzini Generali di Milano, ospite di Michele Guida, uno dei concorrenti della cosidetta “MasterClass” (i 20 finalisti), che ho conosciuto nella fase eliminatoria, alla quale anch’io ho partecipato come concorrente top 100. Con Michele, poi è nata e prosegue una bellissima amicizia.

Ho incontrato alla finalissima alcuni concorrenti con i quali ho condiviso le lunghe ore delle eliminatorie. Salvatore 9-8, arrivato poi quarto, che era con la moglie e poi anche con Alberto il più anziano del gruppo, abbiamo ricordato il giorno dell’inizio dell’avventura nella stessa batteria. 

Non conoscevo Enrica, davvero simpatica, ne Federico, anche lui gentilissimo ed alla mano. Il più easy di tutti è stato Giorgio con la fidanzata, che pure la mattina dopo al residence mi ha urlato un saluto dalla finestra.

Emma timidissima, Eleonora al contrario di come l’hanno descritta col montaggio, tranquilla serena ed alla mano. Jessica dimagrita parecchio stava davvero bene.

Laura e Ludovica disponibili e gentili con tutti. Mi è dispiaciuto non aver conosciuto ne Rachida ne Beatrice.

In particolare mi ha davvero colpito lo spessore del vincitore di tutti Almo Bibolotti vero GrandMasterChef 2014 incoronato come tale dal popolo italiano, ma non dalla pessima decisione della giuria della trasmissione.

Sono sinceramente dispiaciuto per la sconfitta di Almo in finale.

Di certo non meritava di perdere così sul filo del rasoio. Forse i giudici avrebbero dovuto premiare non solo i piatti della finale, ma anche il percorso globale, dove penso Almo sia stato superiore.

I cori del pubblico per Almo la dicono lunga, così come i fischi al verdetto, poi la gente è andata via delusa subito.

Da quello che si evince, il risultato finale è stato condizionato pesantemente dal dolce, che Almo ha sbagliato nella consistenza e dove invece Federico avrebbe fatto un capolavoro.

Se così fosse, Federico dovrebbe ringraziare Eleonora per la vittoria perché il dolce l’ha fatto quasi interamente lei.

Questo pastrocchio a mio avviso, sarà un pessimo affare per la credibilità di MasterChef. Come al solito in Italia la meritocrazia è un optional.

PS: Un ringraziamento particolare a Michele Cannistraro.  Caro cannibale sei stato davvero gentile con me ieri sera. Grazie per le belle e sincere parole nei miei confronti.  Non me l’aspettavo, sono state una gradita sorpresa molto apprezzata.  Sei una bella persona.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...