Religiosi, cattolici, cristiani, credenti: assassini.

Il marito e padre di Motta Visconti, che ha ucciso a coltellate e a sangue freddo la moglie ed i suoi due bimbi piccoli, andava ogni domenica in chiesa; stessa cosa per Bossetti il presunto assassino di Yara Gambirasio. Il folle che ha fatto una strage al Parco Nord di Milano vaneggiava di cose della Bibbia.

Ancora una volta gli invasati più pericolosi e gli assassini più crudeli sono coloro che ritengono di avere l’anima in pace perché credenti in un dio cattolico e cristiano o musulmano che esso sia, non fa differenza. Dopo mille anni di crociate e sante inquisizioni, continuano le stragi in nome e per conto delle religioni superstiziose che ingannano l’animo umano dei più deboli e lo predispongono a cattiverie immani pensando comunque di avere infine un perdono di un entità superiore inesistente.

Basta religioni, basta ipocrisie e basta business sull’ignoranza dell’animo umano dei più deboli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...