Archivi categoria: Ecologia & animali

Ecologia, ambiente, animali, wwf, natura

Brava Misura, i primi crackers senza olio di palma

E’ il primo prodotto senza olio di palma che vedo sui banchi dei supermercati, l’ho subito preferito ad altri prodotti della concorrenza! brava Misura.

palm oil free, senza olio di palma

La distruzione delle foreste per realizzare coltivazioni di palma, è un’operazione che provoca irrimediabili danni all’ambiente, agli animali come gli oranghi e alla biodiversità. La palma da cui si estrae questo olio è coltivata soprattutto in Indonesia e Malesia. Per produrre quest’olio però vengono distrutti molti spazi di foresta tropicale. È il caso delle ultime foreste dell’isola di Sumatra. Qui, in Indonesia vivono oranghi, elefanti, tigri e rinoceronti a cui pian piano viene sottratto spazio vitale. Tanto che degli stessi animali in dieci anni solo rimasti solo a poche centinaia di esemplari. Così l’Indonesia perde foreste, lo dicono i numeri: 50 anni fa il territorio dell’Isola di Sumatra era ricoperto per l’82 per cento di foreste. Nel 95 la percentuale era scesa già al 52 per cento e si pensa che si azzererà entro il 2020.  Continua a leggere Brava Misura, i primi crackers senza olio di palma

I parchi tematici e lo specchio del futuro del paese

Oggi sono stato al parco delle cornelle vicino a Bergamo per portare le bimbe a vedere gli animali. Faccio da subito una piccola, immediata ma necessaria parentesi: la cosa mi è risultata oltre modo penosa, vista la tristezza emanata da tutti gli animali in gabbia, in particolar modo da leoni, tigri, rinoceronti ed in special modo dagli elefanti, che evidenziavano palesi disagi da detenzione forzata e la cosa era sotto gli occhi di tutti. Prima o poi si dovranno prendere dei provvedimenti di legge in merito. Vi deve essere rispetto per la dignità e la libertà degli animali.

Quello di cui vi volevo parlare in realtà è altro ed una cosa semplicissima e breve; chi volesse vedere la realtà italiana e gettare uno sguardo sul futuro di questo martoriato paese, non deve fare altro che andare in uno di questi tantissimi parchi a tema, il nord Italia ne è pieno e ve ne sono di ogni fattura, di puro divertimento, con giostre e luna park a quelli pieni zeppi di animali o ancora con spettacoli ispirati a cinema o sport.

Ebbene in questi luoghi di perdita della realtà e che ti fanno venire subito dei mal di testa fortissimi c’è sempre il peggio dei prototipi sociali del bel paese i quali tutti però si distinguono per i pessimi nomi dati ai malcapitati figli,che, forse per vendetta o per emulazione di cotanto osare, sono spessissimo lo specchio esatto dei loro genitori: maleducati, vestiti male con argomenti limitati a calcio e banalità televisive analogiche varie.

Figli di 20 anni di tv commerciale, questi malcapitati neo genitori, oltre ad essere stati cresciuti a pane, calcio e veline dai loro riferimenti culturali a nome Simona Ventura e Bobo Vieri, sono coloro che hanno fatto le fortune di Berlusconi e la banda di incompetenti ladri che hanno spolpato il paese negli ultimi 20 anni. Tuttora ben contenti di aver legittimato ancor oggi questo scempio.

Il loro livello di accrescimento culturale da piallaggio televisiso è evidente come dicevamo, nei nomi dei frutti del loro procrastinare la specie: i loro figli, ai quali hanno appioppato nomi che nemmeno Bruce Willis avrebbe mai osato (scalare tali vette di pudicizia). Non si contano difatti le decine di nomi stile novella 2000 d’oltreoceano: Sharon, Thomas, Jason, Marion, Kevin ecc abbondano sulle bocche degli orgogliosi genitori mentre fanno battute pesanti sugli inservienti stranieri e commentano le ultime prodezze calcistiche dei loro eroi in mutande.

E loro? i piccoli malcapitati cuccioli? ebbene “talis pater” (o “mater”) non fanno nulla per negare il legame da cordone ombelicale. Già fin dalla loro tenera età si percepisce nettamente la tragedia di chi andrà in mano il paese fra 20/30 anni: si proprio a loro, i figli del frutto peccaminoso di un incrocio fra una Melissa Satta ed un Francesco Coco, fra un Vieri ed una Canalis, o meglio fra un Totti e una Ilary, fra una Nicole Minetti ed un Trota Bossi, fra un grande fratello ed un X-factor; questa è l’italia del futuro, in diretta “full effect” da Minitalia Leolandia e da Mirabilandia.

Fusione Fredda, catalizzatore di energia domestico in arrivo sul mercato a inizio 2012

Lo scorso 23 giugno la Defkalion Green Technology ha annunciato in conferenza stampa che i primi dispositivi basati sul catalizzatore di energia (E-Cat) inventato da Andrea Rossi arriveranno sul mercato all’inizio del 2012, con il nome di Hyperion. Due le linee di prodotti: unità domestiche da 5-30 kW e moduli industriali da 1,5-3,5 MW. Gli scetticismi restano, ma l’interesse cresce.

La marcia di Andrea Rossi verso la commercializzazione della sua invenzione prosegue, così il suo reattore E-Cat, in grado di produrre una gran quantità di calore per mezzo di una reazione tra nichel e idrogeno (presumibilmente per fusione fredda), potrebbe arrivare a breve nelle case, in formato compatto.

Ad annunciarlo è stata la Defkalion Green Technology, azienda greca detentrice del diritto di industrializzazione e messa in commercio dei prodotti basati su tale tecnologia, in una conferenza stampa tenutasi lo scorso giovedì (23 giugno) a Palaio Faliro, in Grecia. A presenziare l’evento c’erano, oltre allo stesso Rossi, alcune autorità greche e vari giornalisti (soprattutto locali).

In tale occasione la Defkalion, che è stata fondata specificatamente per fabbricare e vendere il catalizzatore di Rossi, ha dichiarato il piano di produzione e di ingresso sul mercato.

Continua a leggere Fusione Fredda, catalizzatore di energia domestico in arrivo sul mercato a inizio 2012

CIARLATANI A SINISTRA: «Nessun taglio alle bollette dell’acqua» Vendola “cancella” referendum su tariffe acqua.

Nichi Vendola

«Nessun taglio alle bollette dellacqua» Vendola «cancella» referendum su tariffeIl governatore: «Occorre fare i conti con la realtàPerché non lho detto prima? Nessuno me lo ha chiesto»

Il governatore: «Occorre fare i conti con la realtà. Perché non l’ho detto prima? Nessuno me lo ha chiesto»

«È indispensabile fare i conti con la realtà per non precipitare nei burroni della demagogia: sull’Acquedotto Pugliese abbiamo deciso di intraprendere la strada dell’efficientamento e su quella proseguiremo. Per questo non abbasseremo le tariffe». È un Nichi Vendola con i piedi per terra quello che annuncia, a margine dell’assemblea dell’Acquedotto Pugliese (che ha approvato il bilancio 2010 – chiuso con 37 milioni di utili – e il piano industriale 2011-2014 che prevede investimenti per 674 milioni di euro con un indebitamento che raddoppierà da 219 a 402 milioni) l’impossibilità di adeguarsi a quanto deciso dal recente referendum sull’acqua appoggiato dallo stesso governatore pugliese: nonostante i «sì» abbiano abrogato la norma che consente «al gestore di ottenere profitti garantiti sulla tariffa, caricando sulla bolletta dei cittadini un 7% a remunerazione del capitale investito, senza alcun collegamento a qualsiasi logica di reinvestimento per il miglioramento qualitativo del servizio», il taglio del 7% delle tariffe non ci sarà mai. Continua a leggere CIARLATANI A SINISTRA: «Nessun taglio alle bollette dell’acqua» Vendola “cancella” referendum su tariffe acqua.

Free Energy ed Energia cosmica di Nikola Tesla.

Cose la free energy? la free energy e energia libera e gratuita per tutti. E una fonte di energia illimitata, non inquinante e che non produce scorie, rifiuti e rumore. Non ha costi tranne quello del generatore e può essere utilizzata per qualsiasi cosa.E lenergia definitiva, lunica speranza per un futuro sostenibile ed un vero progresso per lumanità.Molti scienziati sono daccordo che la free energy esiste e aspetta solo di essere utilizzata, ma allora perché la ricerca non va in questa direzione?

La scoperta di una fonte di energia libera, gratuita e illimitata, provocherebbe una rivoluzione epocale, qualcosa così lontano dal nostro modo di pensare, che il cervello non può neanche immaginare come sarebbe il mondo con la free energy. Ci sarebbero enormi ripercussioni al livello sociale, economico e politico. Provate ad immaginare se da un giorno all’ altro il petrolio, l’energia atomica e qualunque altro tipo di energia inquinante diventassero obsolete. Definire questo una rivoluzione epocale e’ riduttivo, pensate a quali interessi economici ci sono dietro l’energia inquinante. Ecco perché la ricerca a favore della free energy non trova finanziatori. Non mi stancherò mai di dire che quello che succede nel mondo non e’ frutto del caso, il mondo va nella direzione decisa da pochi uomini di potere, lo stesso vale per la ricerca scientifica, solo la scienza servile al potere e all’armamento bellico viene finanziata.

Continua a leggere Free Energy ed Energia cosmica di Nikola Tesla.

E’ possibile vivere meglio con meno? Prove tecniche di un nuovo modello economico

Cambiare il modello economico imperante è, almeno per greenreport che è un quotidiano per un’economia ecologica, ragione di nascita e quindi anche di vita. E proprio il nuovo modo di intendere l’economia è stato l’inizio dei lavori dell’ottavo Forum Internazionale Greenaccord per la Salvaguardia della Natura “People Building Future – Confini e Valori per un vivere sostenibile” in corso a Cuneo, dove sono intervenute due personalità di primissimo piano quali Robert Costanza Nella foto, professore di Economia Ecologica all’università del Vermont e Friedrich Hinterberger, fondatore e presidente del Seri Sustainable Europe Research Institute, che però a fronte di analisi sovrapponibili hanno due visioni diverse riguardo alle soluzioni.«Dobbiamo chiederci a livello mondiale quale sia il significato dell’economia e a cosa essa debba servire», ha spiegato Costanza. «Avere di più è sempre meglio; la povertà è risolvibile solo con la crescita; l’economia può crescere all’infinito. Sono tre dogmi intoccabili – spiega sempre Costanza – dell’attuale modello di sviluppo. Ma dobbiamo abbandonarli se vogliamo costruire un nuovo paradigma economico».Va superato dunque il mero concetto di crescita economica: «capitale umano, capitale sociale, capitale naturale. Sono tutti elementi indispensabili per determinare la qualità di vita di una popolazione. Vanno quindi considerati al pari della ricchezza materiale», ha proseguito Costanza. Ma come farlo? Serve un impegno importante delle istituzioni nazionali e mondiali per indirizzare il mercato verso scelte più sostenibili e virtuose: «Ad esempio, facendo riforme fiscali che spostino la tassazione dai beni ai danni alle risorse naturali, rimuovendo invece quei sussidi che non servono a tale obiettivo».

Continua a leggere E’ possibile vivere meglio con meno? Prove tecniche di un nuovo modello economico

SI TORNA AL MEDIOEVO…NON POSSIAMO ACCETTARLO!

CHE COSE LA VIVISEZIONE

di Angela Pignotti

100% animalisti

CHE COS’E’ LA VIVISEZIONE
http://laverabestia.org/play.php?vid=159

(n.d.r.) In relazione alla tematica trattata molti video potrebbero contenere immagini forti o scene cruente che potrebbero turbare la serenità in soggetti emotivi. Se ne sconsiglia la visione degli stessi a minori e persone particolarmente sensibili

Cosa è la vivisezione? – Da “La Pelle” di Curzio Malaparte
http://www.facebook.com/note.php?note_id=146371322067618&id=100000814762824&ref=mf

Britches, un cucciolo di macaco che dei vivisettori avevano destinato ad un esperimento crudele quanto inutile cucendole gli occhi per chiuderli. Per fortuna un gruppo del fronte di liberazione animale – animal liberation front – fece irruzione nel laboratorio traendola in salvo e addirittura tro…vandole una madre adottiva. Il video risale al 1985 ed è prodotto dalla PETA TV. Anche se alcuni volontari della PETA sono stati scoperti ad uccidere animali, questo video merita di essere visto (inoltre è girato in epoche non sospette). Finchè ogni gabbia non sarà vuota.
Se vuoi conoscere la sua storia, guarda questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=DeMOfL_ExRM

Per sapere quali aziende conducono test sugli animali:
http://www.facebook.com/album.php?aid=2046286&id=1493723673&fbid=1372895371115&ref=mf Continua a leggere SI TORNA AL MEDIOEVO…NON POSSIAMO ACCETTARLO!