Il mio commento a “Corri Forrest, corri… di Mina”

Che capolavoro questo pezzo!

solo una grandissima come Mina poteva adire a tali vette di pura poesia in prosa.

Corri Mina, corri…vieni anche tu! è il momento di tornare nel martoriato bel paese a dare una mano a Beppe ad a noi, il suo manipolo di persone qualunque, per rimettere a posto la dignità di una Nazione spolpata da villani, rozzi ed arroganti.

Ci servono anche persone come te. Corri Mina, corri pure tu a dare una mano; non dimenticarti che porti un cognome RiVoluzionario.

Qualcosa nel tuo dna ci deve essere dell’altro Grande Genovese.

P. Cat.

Pasquale_ Caterisano 04.10.12 23:26|

via: Blog di Beppe Grillo – Corri Forrest, corri… di Mina.

Raduno seguaci Beppe Grillo Movimento Cinque 5 Stelle Woodstock Cesena

A 41 anni da Woodstock con i suoi tre giorni di “Peace and Music” , Pace e Musica, a Cesena ci sarà una due giorni di “Futuro e Musica”, Woodstock 5 Stelle. Inizierà nel pomeriggio di sabato 25 e finirà a mezzanotte della domenica. Non ci saranno Jimi Hendrix, Joe Cocker, Joan Baez, The Who, Janis Joplin e The Greateful Dead, ma trenta gruppi e musicisti italiani, ne cito solo alcuni, l’elenco completo nei prossimi giorni, Samuele Bersani, Daniele Silvestri, John De Leo, Sud Sound System, Charleston, Teatro degli Orrori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Flavio Oreglio, Linea 77, Fabri Fibra e Marracash, Francesco Baccini, Ivan Segreto, Blastema, Max Gazzè, Bud Spencer Blues Explosion, Dente, Calibro 35, Paolo Benvegnù, The Niro, Perturbazione, Marta sui Tubi e insieme a loro decine di migliaia di ragazze e ragazzi che rappresentano il futuro dell’Italia. Ci sarò ovviamente anch’io. Sul palco dovrete sopportarmi, suonerò dei pezzi di blues per mezz’ora. E’ per questo che ho organizzato Woodstock 5 Stelle, per potermi finalmente esibire come Ray Charles di fronte a un pubblico amico, è il vero obiettivo nascosto. Mi eserciterò tutto il mese di agosto per stupirvi. Woodstock 5 Stelle ospiterà le voci di esperti mondiali dell’acqua, dell’energia, dell’ambiente, dell’economia. Due giorni per pensare, discutere tra un brano e l’altro, tra un abbraccio, un bacio, sdraiati sull’erba, al mondo che vorremmo. All’utopia che può diventare realtà. Il rumore sordo, insignificante, continuo che invade le nostre vite, quel rumore che non è solo un suono, ma anche un odore nauseante, anche mani sudate, l’odore del nulla dei politici e dell’informazione che ci avvolge, quel rumore durante Woodstock 5 Stelle sarà lontano, e verrà trasformato in un album dei ricordi sgradevoli per la raccolta differenziata. A Cesena ci sarà la nuova generazione di italiani, quella dei giovani che è stata spogliata di tutto, dall’ambiente, al lavoro, al progetto di una famiglia, ma soprattutto della speranza, della felicità. Che cos’è un Paese senza speranza e senza felicità? Nessuno regalerà nulla a questi ragazzi, devono fare tutto da soli. Prendersi il Paese entrando nelle istituzioni, nei Comuni, nelle Regioni e nel Parlamento. Devono fare una pulizia scientifica, totale dei partiti che non rappresentano nulla e delle convenzioni, delle etichette come destra e sinistra, progressista e conservatore. Il mondo di domani non avrà delegati che decidono delle nostre vite, ma cittadini che partecipano alla vita pubblica. Ho ricevuto un numero straordinario di adesioni da parte di band e musicisti, non ho potuto dire di sì a tutti, anche se avrei voluto, per farlo avrei dovuto organizzare una settimana intera. E ora The Show must go on a Cesena per una Nuova Italia a Cinque Stelle!

“Leave her alone” fan di Britney Spears deluso si scaglia contro i critici

Sta facendo il giro della rete questo video di Chris Crocker, un giovane fan omosessuale della ex star americana Britney Spears. Nel video il giovane si scaglia urlando e piangendo contro i critici che hanno stroncato il ritorno della cantante col nuovo video musicale “Gimme More”

Elvis è vivo!!!

(da Truthaboutelvis MySpace)Ma sarà poi vero? Insomma, il «re» è morto, e si giustificano allora le celebrazioni dei 30 anni dalla sua dipartita, oppure ha soltanto fatto in modo di sparire, nascondendosi magari dietro una falsa identità? Rassegnarsi alla perdita di un mito è difficile. Se poi si tratta di Presley per alcuni è stato, fin da subito, impossibile. Non ci hanno voluto credere, neppure di fronte all’evidenza. E hanno cominciato a esporre tesi disparate, dall’inclusione in un programma di protezione dell’Fbi all’intervento degli alieni.Così, ancora oggi non pochi credono che «Elvisè vivo». Un’affermazione ormai essa stessa parte dei miti del rock, riprodotta su T-shirt e spillette, rilanciata da fan club e siti web dedicati alla ricerca della «verità» sulla fine mai avvenuta della vita terrena di Elvis. La teoria curiosamente è speculare all’altra bizzarra diceria del rock, quella su Paul McCartney che sarebbe morto da un bel pezzo, come farebbe capire la foto di copertina di Abbey Road. E sarebbe stato sostituito da un sosia tanto somigliante da essere persino bravo come lui a cantare, suonare il basso e comporre canzoni.

Continua a leggere