BREVE RIASSUNTO DELLA TEORIA DI SITCHIN

Secondo Sitchin, all’ incirca 445000 anni fa un personaggio di nome Alalu, provveniente da un pianeta chiamato Nibiru, atterrò sul nostro pianeta in cerca di oro. Trovatolo nelle acque del Golfo Persico, comunicò questa scoperta ai ‘saggi’ del suo pianeta. Alalu era un re deposto dal suo coppiere, Anu, e sperava, con questa scoperta, di riguadagnare il trono sul proprio pianeta.[1]Da Nibiru, che sarebbe un pianeta membro del nostro sistema solare con una orbita estremamente ellittica e longeva, fu deciso di mandare un gruppo di scienziati per verificare questa scoperta. A comando di questa operazione fu posto un personaggio di nome Ea, uno scienziato dotato di notevole inventiva e di immane conoscenza. Ea, ammarato nel Golfo Persico, si diede subito da fare con i suoi 50 assistenti, chiamati Anunnaki, per costruire dei rifugi e una sorta di ‘stazione di lavoro’.[2] Verificò la presenza di oro, e comunicò a suo padre Anu che questo oro poteva essere utilizzato su Nibiru come aerosol atmosferico per proteggere il pianeta dalla rarefazione atmosferica che stava subendo. Ea ebbe l’ ordine di approntare un carico d’ oro in tempo per il successivo passaggio di Nibiru al centro del Sistema Solare, in modo che potesse essere trasferito sul pianeta. La quantità d’ oro estratto dalle acque però era misera, quindi fu mandato un altro gruppo di Anunnaki sulla Terra per esaminare il da farsi. Il comando di questo secondo gruppo fu dato al fratellastro di Ea, chiamato Enlil, figlio minore ma erede al trono di Anu. Enlil era un grande capo, dotato di forti capacità organizzative.

Continua a leggere

La “chat dei capezzoncini” e la pillola rossa che fa male ai grullini

Si dice, si mormora…

che esista un mega “gomblotto” ai danni dei creduloni “cliccaquà”, che alcuni fra i miracolati fuoriusciti dalle stelle in “pallamendo” in realtà stiano facendo il gioco sporco per tutti gli altri; che quelli fuori votino i provvedimenti al limite per non far cadere il governo ed andare a nuove elezioni nelle quali nessuno sarebbe più rieletto, perchè la lotteria si vince una volta sola.

Allora tutta una finta? organizzata subdolamente ad arte ai danni dei creduloni elettori affinchè si mantenga in vita questa legislatura per portare a casa i 20 mila al mese per più tempo possibile?

…si dice, si mormora.

Breve considerazione sull’energia pulita

Sfruttando solo l’uno per cento del vento avremmo risolto i problemi di accaparramento di energia di tutta la nostra civiltà.

Allo stesso modo, sfruttando un millesimo del deserto del Sahara ci approvvigioneremmo di tutta l’energia necessaria in un anno a tutto il pianeta, visto che in una sola ora di sole a quelle latitudini c’è l’energia necessaria per un anno per tutto il pianeta.

Tutto ciò senza emettere Co2. Invece insistiamo con carburanti fossili che inquinano e arricchiscono i beduini medievali dell’Islam ed i loro amici. Per non parlare del pericolosissimo nucleare e le sue scorie millenarie.

Dobbiamo cambiare modo di pensare a noi stessi come ospiti e non sfruttatori del pianeta, prima che questo esaurisca tutte le sue risorse.

È necessaria una presa di coscienza collettiva in tal senso, in maniera tale da essere tutti uniti e far valere le buone idee e non solo e sempre gli interessi di parte. Cambiamo paradigma.

Dico la mia spesso e volentieri

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.278 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: